Coronavirus: Centrale Latte Roma sostiene medici, infermieri e categorie deboli 

Materiale protettivo a Asl Roma2, raddoppiate il latte regalato a Caritas, dopo Pasqua consegne gratuite per over 65

CSR

In questa situazione critica Centrale del Latte di Roma ha deciso di fare la sua parte con aiuti concreti e immediati al personale medico e sanitario in prima linea nella lotta al virus e alle fasce più deboli e bisognose.

L’azienda ha messo a disposizione Asl Roma 2, per il tramite della Regione Lazio, parte dei materiali e dispositivi di protezione individuale che ogni giorno vengono utilizzati nell’ambito delle operazioni produttive della sua filiera del latte. In particolare, fanno parte della donazione 100 tute Tywek, 2000 cuffie usa e getta, 150 camici monouso, oltre occhiali a mascherina e mascherine FFP3.

A questo si affiancano le colazioni donate al personale sanitario del Policlinico Tor Vergata e il sostegno alla Caritas, a cui fin dal 2015 vengono donati ogni giorno 120 litri di latte, quantità che con l’emergenza Covid19 già da 2 settimane è stata raddoppiata offrendo in più altri generi alimentari di prima necessità come ciambelloni, mozzarelle e yogurt.

Centrale del Latte di Roma dopo Pasqua farà partire anche un servizio di consegne a domicilio gratuite rivolte a tutti i suoi consumatori fidelizzati over 65.

“Spirito di appartenenza e responsabilità sociale sono valori cardine che accompagnano Centrale del Latte di Roma fin dalla sua fondazione – afferma Maurizio Bassani, Ad Centrale del Latte di Roma – In questo particolare momento di emergenza sociale, tutte le nostre persone stanno operando con passione per garantire continuità alla filiera alimentare e sviluppare iniziative sociali come queste per non far mancare un sostegno concreto e morale a quanti stanno facendo un lavoro straordinario per portare sollievo e benessere a chi soffre”.

Fonte : Adn Kronos