007 No Time To Die, Lea Seydoux: “Le Bond Girl? Anche James Bond viene sessualizzato”

Lea Seydoux, star di 007 No Time to Die, ha affermato che le donne del franchise di James Bond non sono inserite nei film semplicemente per dargli piacere.

L’attrice, che è apparsa per la prima volta nel franchise di James Bond nel film 2015 col film Spectre, nei panni della dottoressa Madeleine Swann, figlia del villain Mr. White, durante una recente intervista con Bazaar ha parlato di James Bond e del ruolo delle famigerate Bond Girl nel corso della decennale saga.

A suo modo di vedere, i personaggi femminili non sono in quei film solo per compiacere la sessualità del protagonista: “Non siamo qui per compiacere la sessualità di Bond. Ma quello che dimentichiamo, tra l’altro, è che James Bond è sua volta un oggetto sessuale. È totalmente un oggetto sessuale. È uno dei pochi, forse l’unico personaggio maschile ad essere sessualizzato in questi film così importanti. Penso che le donne adorino vedere i film di Bond, no? Per vedere il suo corpo. Non credete?“.

Voi cosa ne pensate di questo argomento? Ci rivolgiamo soprattutto alle nostre lettrici: pensate che anche Bond sia sessualizzato nei suoi film? Ditecelo nella sezione dei commenti.

A tal proposito, inoltre, per altri approfondimenti vi rimandiamo al regime col quale Daniel Craig si è tenuto in forma per No Time To Die e il nome che Daniel Craig avrebbe se fosse una Bond Girl.

Fonte : Everyeye