Morto Franco Galelli, cameraman e storico collaboratore di Mediaset: ucciso dal Covid a 55 anni

in foto: Franco Galelli (Foto di F. Sessa V. via Facebook)

Franco Galelli, cameramen e storico collaboratore di Mediaset, è morto a Brescia all’età di 55 anni. Anche il suo nome figura tra le migliaia di vittime del Coronavirus in Italia e specialmente nel Bresciano, una delle province più colpite dalla pandemia. Galelli, chiamato da tutti “Gallo”, come recita anche il suo profilo Facebook, si è spento nella sua Brescia: combatteva da anni contro un tumore, ma le sue condizioni di salute si sono aggravate a causa della comparsa del virus. Galelli è morto alla clinica Poliambulanza di Brescia, dove era ricoverato proprio a causa delle complicazioni legate al virus.

Lascia una moglie e un figlio, che ha ereditato la sua passione e il suo lavoro

Galelli, sposato con Marina e con un figlio di nome Alberto, condivideva con loro la passione per le riprese e la telecamera. Sempre pronto a correre dove accadevano i fatti di cronaca, il suo profilo Facebook è pieno di foto che lo ritraggono vicino all’immancabile telecamera o accanto ai personaggi famosi che immortalava. A livello lavorativo era stato per molti anni legato a Mediaset, ma nell’ultimo periodo aveva collaborato con un’emittente locale, Teletutto. Il figlio Alberto, che ha seguito le sue orme, su Facebook ha salutato il papà con un commovente messaggio: “Nessuno avrebbe mai detto che un leone se lo sarebbe portato via un virus visibile solo al microscopio, nessuno – ha scritto il giovane, aggiungendo -: Lasci un grande vuoto dentro perché non ci sei più, certo, ma di te ho tutto. Perché tu per me eri tutto”. Nel messaggio di addio anche il riconoscimento dell’importanza della figura del padre per il lavoro del figlio: “Nonostante non lavorassi più da tempo, per noi eri (e sempre sarai) il nostro grande punto di riferimento. Fai buon viaggio papà”.

Cordoglio da parte di tutti i colleghi

Tantissimi i messaggi di cordoglio apparsi sulla pagina Facebook di Franco Galelli. Lo hanno ricordato con affetto non solo tutti i colleghi e gli ex colleghi di Mediaset, ma anche i colleghi delle altre emittenti tv, inclusi i “rivali” della Rai: “Eri la concorrenza leale, sorridente, perbene – ha scritto il giornalista Roberto Pacchetti -. Ciao Galellone, tutta la Rai abbraccia la tua famiglia e ti ricorda con affetto”.

Fonte : Fanpage