I robot pattugliano le strade di Tunisi

“Da una decina di giorni la polizia di Tunisi può contare sull’aiuto dei robot per far rispettare le misure di confinamento”, scrive il settimanale panafricano Jeune Afrique. “Una scelta inedita in Africa, resa possibile da una tecnologia tunisina”.

I robot Pguard – sviluppati dall’azienda di Sousse Enova Robotics – si avvicinano ai passanti e con gli altoparlanti gli chiedono di mostrare i documenti e i permessi per uscire di casa. In questo modo, secondo le autorità, si riducono i possibili contagi tra le forze dell’ordine.

Le prime misure contro il coronavirus in Tunisia sono entrate in vigore all’inizio di marzo e sono state inasprite nel corso dell’ultimo mese. Le frontiere sono chiuse e c’è l’obbligo per tutta la popolazione di restare a casa. I casi registrati finora nel paese sono 574, con 22 morti.

Fonte : Internazionale