No, il 5G non causa il coronavirus (ma in Inghilterra c’è chi assalta le antenne)

Una fake news rischia di compromettere la rete nel Regno Unito, perché associa 5G e Covid-19. Appello degli operatori e del governo: “E’ una sciocchezza”

Un’antenna per il segnale 5G (Photo by Mikhail PochuyevTASS via Getty Images)

Le reti 5G non sono la causa dell’aumento dei contagiati dal coronavirus in Inghilterra. I quattro principali operatori di telefonia mobile del Regno Unito hanno ribadito questo messaggio affinché le persone smettano di danneggiare le loro torri per la trasmissione del segnale. Questo è l’effetto di una fake news circolata oltre Manica in rete

Cosa è successo

La tesi, ovviamente falsa (ma vale la pena ribadirlo), è che il 5G causi il coronavirus. La notizia fasulla è circolata in rete e ha spinto alcune persone, a Birmingham o nel Merseyside, a vandalizzare le antenne per la trasmissione del segnale delle reti mobili di quinta generazione. The Verge ha riportato che in 24 ore, nella giornata di venerdì 3 aprile, Vodafone ha registrato atti vandalici verso 4 delle sue torri nell’area di Birmingham, mentre Ee ha riferito che nella stessa area una sua torre, che non stava ancora trasmettendo il segnale 5G, è stata data alle fiamme.

I danni a queste torri hanno innalzato il rischio di compromettere la connettività di tutto il paese che, per via dell’aumento del traffico dovuto a smart working, lezioni scolastiche da remoto e un notevole incremento dell’utilizzo di internet per attività ricreative, è già sotto forte stress.

Oltre ai danni alle torri su Twitter iniziano a comparire anche i video di molestie ai lavoratori intenti a posare le infrastrutture per la diffusione del segnale 5G.

Intervengono le compagnie di telecomunicazione

comunicato dei quattro principali operatori di telefonia mobile del Regno Unito

A questo punto sono dovuti intervenuti i principali operatori di telefonia mobile del regno per chiedere aiuto ai cittadini. “Per favore, aiutaci fermare tutto ciò”, chiedono le reti con un comunicato: “Se assisti ad abusi dei nostri lavoratori chiave, segnalalo. Se vedi disinformazione, per favore fallo notare”. Al loro appello si è aggiunto anche quello del ministro dell’Ufficio di gabinetto Michael Gove che riferendosi alla fake news ha dichiarato che “si tratta di pericolose sciocchezze”.

Fonte : Wired