Chi non crede alla Snyder Cut di Justice League è un troll, secondo l’attore di Cyborg

L’annuncio della Snyder Cut di Justice League si è rivelato essere un pesce d’aprile, come era presumibile. Ray Fisher sembra prendere piuttosto seriamente la questione, però, arrivando a definire chi non crede nell’esistenza di questa edizione speciale come un troll del web.

L’ attore che ha interpretato Cyborg nel film è molto attivo sul web, e durante una live su Twitch, che lo ha visto impegnato a fuggire dal Nemesis di Resident Evil 3, ha avuto modo di interagire con la chat, che lo ha ovviamente bombardato di domande riguardo la fantomatica Snyder Cut.

C’è stato un momento in cui avrei dovuto guardare la Snyder Cut, ma poi le tempistiche me l’hanno impedito. Ormai siamo ad un punto in cui possiamo ammettere che la Snyder Cut esiste davvero, e se stai parlando con qualcuno che dice che non esiste, allora stanno cercando di trollarti. Quindi, non metterti a discutere”, sono state le sue parole, riportate poi da un utente su Twitter.

L’attore ha concluso con la tradizionale frase “don’t feed the trolls” e sembra proprio che non ci siano dubbi per lui: chi non ci crede non deve neanche essere preso in considerazione. Così la campagna promossa dai fan sul web, attraverso l’hashtag #ReleaseTheSnyderCut, sembra aver trovato un nuovo membro e la questione inizia ad assumere dimensioni bibliche, rendendo paradossalmente la Snyder Cut un vero e proprio cult movie, anche se per ora non c’è alcuna prova che ne confermi l’esistenza. Forse è proprio per questo che Justice League è nella top 10 di Netflix. Anche il creatore di Mortal Kombat è un fan di Snyder, e inoltre vorrebbe vedere un film basato sul picchiaduro Injustice.

Fonte : Everyeye