Coronavirus, la quarantena di Noel Gallagher: “Volevo fare scorta di alcool ma ho trovato solo delle birre gluten-free!”

Restare per un lungo periodo dentro casa non è semplice per nessuno e ognuno cerca di affrontarlo come può. Noel Gallagher, ad esempio, ha pensato bene di distrarsi con l’alcool anche se, tutto sommato, l’idea di stare isolato dal resto del mondo non lo turba più di tanto.

In un’intervista per il podcast Funny How?, l’ex Oasis ha raccontato come sta vivendo la quarantena, che sta trascorrendo nella sua casa fuori Londra insieme alla moglie Sara MacDonald. “Ho cercato di accaparrarmi  delle scorte di alcool – ha rivelato – adesso che i pub sono chiusi, l’unica cosa da fare è sbronzarsi. Se non esci di casa comunque non avrai problemi. In ogni caso, io non vedo nessuno. Vado in bici dove vivo oppure prendo la macchina ma non mi fermo a parlare con nessuno. Posso tranquillamente chiudere la porta e starmene dentro casa”.

Noel, insomma, non ha alcuna difficoltà a restare in casa, se non fosse per la necessità di assicurarsi una scorta di alcool che, secondo lui, può aiutarlo ad affrontare meglio questo periodo difficile: “Noi viviamo fuori Londra, siamo ben lontani dal caos e stiamo bene – ha spiegato – ma viviamo a 75 miglia dalla Capitale adesso e qui le cose sono molto diverse. Sono andato al supermercato perché volevo vedere gli scaffali vuoti. Ci sono andato – ha proseguito – perché ho pensato ‘Farò un bel carico di alcool’. Ma ho trovato solo delle Peroni gluten-free. Le birre erano tutte finite!”.

Nella località dove vive Noel, dunque, sembra che tutti abbiano avuto la sua stessa idea, ossia quella di fare una bella scorta di birre. Ma nel Regno Unito, così come in altri paesi, sono andati a ruba anche altri prodotti, tra i quali anche la carta igienica. “Vorrei proprio sapere perché sono finiti i rotoli di carta igienica – ha detto il musicista – io vivo nella beata ignoranza di qualsiasi cosa, non guardo i telegiornali, ma quando ho sentito che la gente stava comprando grandi quantità di carta igienica ho pensato ‘Questa situazione fa forse venire la diarrea?’. Nel mio caso la risposta è no. Eppure la gente continua ad acquistare in massa sia la carta igienica che l’igienizzante per le mani”.

In questa intervista Noel non ha parlato dell’ultima proposta lanciatagli tramite i social dal fratello Liam, il quale gli ha di nuovo chiesto di riunire gli Oasis ma per una buona causa, ossia una raccolta fondi per aiutare le strutture sanitarie dopo la fine dell’emergenza dovuta al Coronavirus.

Fonte : Virgin Radio