Deep Purple, posticipata l’uscita del nuovo album “Whoosh!”

La band ha optato per il rinvio ad agosto per consentire la distribuzione delle copie fisiche del disco

Slitterà di un paio di mesi, causa emergenza coronavirus, l’uscita del nuovo album dei Deep Purple “Whoosh!”, in programma per il prossimo 12 giugno. È stata la band stessa ad annunciarlo in una nota sul suo sito ufficiale, aggiungendo che il lancio del disco sarà rinviato ad agosto, anche se non c’è ancora una data precisa di lancio. Il problema, spiega il gruppo, è che le linee di distribuzione sono chiuse e quindi sarebbe impossibile distribuire l’album nei formati fisici (cd, vinili, cassette). «Dato che ci sono ancora molti di noi che amano tenere un nuovo disco tra le loro mani, e seguendo le indicazioni della nostra magnifica casa discografica, abbiamo deciso di posticipare l’uscita ad agosto – dichiara Ian Gillan a nome della band – durante la mia quarantena sto ascoltando un sacco di musica e credo sia lo stesso per molti di noi durante questa paurosa interruzione delle nostre vite. Sappiamo che la musica giocherà una grande parte nelle nostre celebrazioni quando torneremo alla luce del sole. Ma la salute viene prima, per cui devo riporre la mia eccitazione per la condivisione di “Whoosh!” con voi dentro una scatola ancora per un po’. State bene e seguite la luce».

La tracklist di “Whoosh!”

I Deep Purple avevano annunciato l’uscita dell’album che segue “inFinite” del 2017 a fine febbraio. Per la terza volta la band ha collaborato con il leggendario produttore Bob Ezrin (già dietro le quinte di capolavori come “The Wall” dei Pink Floyd o “Berlin” di Lou Reed), che ha invitato la band a Nashville per scrivere e registrare i brani. Insieme hanno creato l’album più versatile della loro collaborazione. La band “si è aperta in tutte le direzioni” senza limitazioni, lasciando libera la propria creatività. «Deep Purple is putting the Deep back into Purple» è stato il motto scherzoso in studio dopo che le prime canzoni hanno subito chiarito che Ezrin e i Deep Purple erano sulla strada giusta per creare un album che oltrepassasse i confini del tempo, esprimendo il loro risentimento per l’attuale situazione nel mondo e rivolgendosi a tutte le generazioni. «Abbiamo inserito tutto ciò che ha fatto sorridere la band e Bob Ezrin. Abbiamo sempre amato fare musica e il lusso di avere un pubblico così fedele», aveva dichiarato Steve Morse. Era già stato lanciato anche il primo singolo, “Throw My Bones”, pubblicato il 20 marzo e che sarà la prima traccia del disco. Di seguito, la tracklist completa: 

  1. Throw My Bones
  2. Drop The Weapon
  3. We’re All The Same In The Dark
  4. Nothing At All
  5. No Need To Shout
  6. Step By Step
  7. What the What
  8. The Long Way Around
  9. The Power of the Moon
  10. Remission Possible
  11. Man Alive
  12. And the Address
  13. Dancing In My Sleep

Due concerti in Italia nei prossimi mesi

I Deep Purple sono stati clienti abituali del nostro Paese negli ultimi anni e torneranno a suonare live in Italia con due date nei prossimi mesi, sempre che l’emergenza coronavirus non scombussoli di nuovo i piani. L’osservato speciale è in particolare il concerto del prossimo 7 luglio all’Arena Parco Nord di Bologna nell’ambito del Bologna Sonic Park. Con ancora diversi mesi davanti, però, la speranza è che l’emergenza coronavirus sia a quel punto davvero alle spalle. Meno problematica dovrebbe essere invece la data del 19 ottobre al Mediolanum Forum di Milano. Per entrambe i biglietti sono già in vendita sul circuito Ticketone a prezzi che partono da 51,75 euro.

Fonte : Sky Tg24