Marvel, Salma Hayek racconta che vuol dire diventare la leader degli Eterni a 53 anni

Nel corso di una recente intervista la grande Salma Hayek, new entry del Marvel Cinematic Universe, ha anticipato alcuni dettagli su Gli Eterni, il nuovo film dei Marvel Studios in uscita a febbraio 2021.

Parlando con Total Film, la Hayek ha parlato del suo ruolo e di cosa voglia dire interpretare la parte di un supereroe dopo i cinquant’anni, oltre a sottolineare come i membri del nuovo team del MCU abbiano i volti di molti attori che il pubblico non si aspetterebbe di vedere in un cinecomic.

A 53 anni – finalmente! – posso essere un supereroe. Io nel film interpreto Ajak, che è il leader di questo team in cui i personaggi sono interpretati da attori che non avresti mai immaginato di vedere in un film simile. Tranne Angelina Jolie. Angelina è nata per essere un supereroe!”.

L’attrice ha aggiunto: “Il resto di noi del cast degli Eterni è come inadatto alla parte, e invece siamo tutti supereroi, e io diventerò il leader. Sembra davvero appropriato! Si, perché no?! Avere questa parte mi ha fatto capire che la Marvel voleva davvero fare qualcosa di diverso. E infatti è proprio così“.

Il personaggio di Salma Hayek, Ajak, è stato creato da Jack Kirby ed è apparso per la prima volta in The Eternals #2: originariamente era un uomo che nel corso della sua storia editoriale ha avuto diversi incontri con Thor e, ad un certo punto, è diventato anche una divinità per gli Aztechi e gli Incas.

Per altri approfondimenti vi rimandiamo alla nuova data di uscita de Gli Eterni e ad una teoria che prova a spiegare dov’erano durante la Infinity Saga.

Fonte : Everyeye