La spesa a sessi alterni: la strana ordinanza del comune di Canonica d’Adda (Bergamo)

La spesa a giorni, o meglio, a sessi alterni: gli uomini di lunedì, mercoledì, venerdì e sabato, negli altri giorni le donne. Questa l’ordinanza decisa dal sindaco Gianmaria Cerea, del comune della provincia bergamasca di Canonica d’Adda. L’annuncio è apparso sulla pagina Facebook del comune, anche se sul sito istituzionale, per ora, non c’è traccia: tanto che qualcuno ha supposto potesse trattarsi anche di uno scherzo.

Ma a quanto pare, scherzo non è: la spesa nel comune del bergamasco potrà essere fatta, a partire da domani lunedì 6 aprile dagli uomini il lunedì, il mercoledì, il venerdì e la domenica, mentre le donne potranno farla di martedì, di giovedì e di sabato. Una misura per limitare le uscite e dunque di contenimento per l’emergenza coronavirus, ma che in molti faticano a comprendere, come mostrano i commenti bizzarri di cittadini e non, che si chiedono il motivo di un’ordinanza così bizzarra. In altri comuni, è stato infatti deciso di far fare la spesa in ordine alfabetico, ovvero in un determinato giorno della settimana a seconda delle iniziali del proprio cognome. In altri, c’è un minimo di spesa per evitare che per pochi euro la gente si rechi inutilmente al supermercato. Ma finora, nessuno era ancora arrivato a dividere i giorni in base al sesso dei cittadini. C’è anche chi l’ha già presa sul serio, lamentandosi del fatto che all’uomo sia riservato un giorni in più (i quattro giorni dispari contro i tre pari riservati alle donne), ma anche chi continua a credere possa trattarsi di uno scherzo, o di una provocazione, mal riuscita da parte dell’amministrazione comunale di Canonica d’Adda. Da domani, tuttavia, l’ordinanza sarà già valida, stando al post pubblicato su Facebook dal Comune stesso.

Fonte : Fanpage