Clima: Costa, ‘Cop giovani forse non a settembre ma resta l’idea’ 

IN PUBBLICO

L’emergenza Coronavirus renderà difficile realizzare, come programmato, la Cop Giovani in Italia. Si farà appena possibile. Parola del ministro dell’Ambiente Sergio Costa. “L’Italia con il ministero dell’Ambiente ha avuto questa intuizione: costruire per la prima volta una Cop sul clima dei giovani. Per dire: ok, state protestando e noi vi ascoltiamo, ma ora bisogna passare dalla protesta alla proposta. Ho costruito con il Governo questo grande contenitore che è la Youth for Climate che prevede che i giovani vadano a parlare con i ‘grandi’. Era prevista a fine settembre a Milano, ora vediamo cosa succede ma rimane l’idea. Non si potrà fare a fine settembre? Lo faremo appena possibile, l’importante è farlo“, dice il ministro ospuite di Radio Cusano.

Intanto però, da settembre arriva l’educazione ambientale in tutte le scuole italiane. “Siamo il primo Paese al mondo che ha già deliberato che da settembre 2020 la formazione ambientale entrerà in tutte le scuole della Repubblica italiana, dalle elementari all’università. Obbligatoria. Ecco cosa significa puntare sui giovani, costruire una coscienza ambientale in modo che non ripetano gli errori fatti dalla mia classe anagrafica”.

Fonte : Adn Kronos