Pasqua ai tempi del Coronavirus: 700 “uova sospese” per bambini in difficoltà e senzatetto

La Pasqua irrompe nella “spesa sospesa” del Municipio III, l’iniziativa di solidarietà messa in campo dal Roma Montesacro con il supporto di supermercati, attività commerciali e volontari della zona. Oltre ai pacchi alimentari si aggiungono le uova di Pasqua: 700 quelle donate dalla cooperativa Spes contra Spem alle persone più fragili. 

Coronavirus, uova di Pasqua “sospese”

Le “uova sospese”, raccolte con una donazione di singoli cittadini promossa dalla cooperativa, andranno ai bambini delle famiglie in difficoltà economica, ai senzatetto ma anche alle persone con disabilità. 

“È bello constatare che ci sentiamo più comunità oggi, quando ognuno di noi è chiuso nella propria casa, rispetto a quando affollavamo i centri commerciali indifferenti e spesso insofferenti l’uno all’altro. Il senso di fragilità imposto dalla diffusione e dalla mortalità del virus ci fa sentire pienamente parte della stessa comunità” – ha commentato il presidente del Municipio III, Giovanni Caudo

Coronavirus, oltre mille pacchi alimentari e “spesa sospesa”: così Montesacro risponde alla crisi

Coronavirus, 700 uova per bambini in difficoltà e senzatetto

Le 700 uova pasquali “sospese”saranno distribuite dall’associazione di volontariato Aurora, una di quelle già impegnate nella consegna della Spesa sospesa nel Municipio e dagli operatori delle cooperative che svolgono il servizio di assistenza domiciliare alle persone disabili. “C’è la pandemia in atto. Restiamo confinati a casa ma, comunque, – ha concluso il minisindaco – è Pasqua per tutti. Proprio per tutti. Nessuno escluso”. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

spes uova-2
 

Fonte : Roma Today