Licia Nunez: “Mio padre in punto di morte ha chiesto di parlarmi, non sono arrivata in tempo”

(Licia Nunez racconta la sua adolescenza a Patrick Ray Puglieuse)

Momento di profonde confidenze al Grande Fratello Vip da parte di Licia Nunez che, durante una chiacchierata con Patrick Ray Pugliese, ha ripercorso la sua vita soffermandosi sul padre che non è riuscita a salutare come avrebbe desiderato.

“Ho saputo da una zia che mio padre in punto di morte ha chiesto di parlarmi. Non sono arrivata in tempo. Se potessi tornare indietro prenderei il primo treno e andrei lì in ospedale e sentirei le sue ultime parole”, ha ammesso l’attrice che poi ha proseguito con il racconto di un’adolescenza molto turbolenta.

L’adolescenza travagliata di Licia Nunez

Licia Nunez ha spiegato di aver lasciato la scuola molto presto scelta dettata soprattutto dalla tensione che respirava in casa a causa delle liti dei suoi genitori. “Sono andata via giovane, a 22 anni, però ho avuto un’adolescenza molto travagliata perché a 16 anni ho lasciato il liceo di mia scelta. Ho abbandonato gli studi. Ero una secchiona. Non prendevo la borsa di studio per poco, perché studiavo, ma la condotta non era eccellente. Ero molto irrequieta. Non volevo più stare a casa, l’aria era molto pesante, i miei litigavano”, ha affermato.

“Sono andata a lavorare con grande dispiacere di mia mamma. Per un anno ho fatto la commessa, poi un bel giorno ho visto mia madre che stava veramente male, soffriva molto, e le dico ‘Ho bisogno di fare un’esperienza fuori. Non riesco a stare qui a Barletta, voglio andare a Milano’. E lei mi ha detto ‘Ti chiedo solo una cosa: almeno il diploma. E io ho detto ‘Va bene’. Ho fatto due anni in uno all’istituto tecnico commerciale e poi il quinto anno e mi sono diplomata. Poi sono andata via, prima tappa a Milano e poi a Roma”, ha proseguito Licia, trasferitasi nel 2001 a Milano e poi a Roma iniziando a lavorare come modella e nel mondo pubblicitario prima di diventare attrice.
 

Fonte : Today