Coronavirus nel mondo, oltre 550mila casi e 25mila morti: boom negli Usa, preoccupa la Spagna

La pandemia di Coronavirus continua a mietere vittime in tutto il mondo. Stando agli ultimi dati della Johns Hopkins University sono oltre 25.000 le persone morte in tutto il mondo a causa dell’infezione da Covid-19, la maggior parte in Europa. I casi globali di Covid-19 sono 553.244 in 176 Paesi e regioni. A detenere il triste primato per numero di contagi sono l’Italia, la Spagna ma soprattutto gli Stati Uniti d’America, che hanno registrato un vero e proprio boom di infetti, con gli occhi puntati soprattutto sulla città di New York dove hanno raggiunto quota 24mila. Continua, invece, il ritorno alla normalità della Cina, dove tutto è cominciato alla fine dello scorso mese di dicembre.

Coronavirus negli Usa, 345 morti in 24 ore: è record

Nelle ultime 24 ore sono 345 le nuove vittime da Coronavirus negli Usa, un record da quando è scoppiata l’epidemia nel Paese. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University che parla di 18000 nuovi contagi, portando il bilancio a oltre 100mila, diventando il primo paese al mondo a toccare tale soglia. A preoccupare è soprattutto New York: quasi la metà dei contagi totali si trova proprio nella Grande Mela, diventata l’epicentro della crisi negli Usa e dove il picco è atteso non prima di 21 giorni. E mentre il presidente Trump ha firmato il pacchetto di sostegno all’economia per duemila miliardi di dollari, altri focolai si stanno sviluppando dalla costa orientale a quella occidentale. Detroit, Chicago, New Orleans, Los Angeles, le metropoli considerate ‘hot spot’ si moltiplicano col passare dei giorni.

In Europa occhi puntati su Spagna e Francia

Il numero dei morti in seguito alla diffusione del Coronavirus torna ad aumentare anche in Spagna con 769 vittime indicate nelle ultime 24 ore. Il bilancio totale dei morti sale così a 4.858. Si contano inoltre 64.059 contagi, mentre sono 9.357 i guariti, riferiscono i media spagnoli citando le cifre fornite dal ministero della Sanità. In Francia, dove le misure di contenimento decise dal governo sono già state prorogate fino alla metà di aprile, è deceduta oggi la paziente più giovane al mondo di Covid-19: si tratta della 16enne Julie, non aveva patologie pregresse e ha lasciato il Paese sotto choc. Sono quasi 50mila i contagiati in Germania da Coronavirus, sempre stando a quanto rivela la Hopkins University, secondo la quale 49.344 sono i positivi, e 304 le vittime.

Primi decessi in Sud Africa, contagio bloccato a Wuhan

Primi due morti per Coronavirus anche in Sud Africa, dove sono stati registrati oltre un migliaio di casi. “Questa mattina ci svegliamo con la triste notizia che abbiamo i nostri primi morti per Covid-19”, ha dichiarato il ministro della Salute, Zweli Mkhize, precisando che i decessi sono avvenuti nella provincia di Western Cape. In Cina, invece, e in particolare nella provincia dell’Hubei e nella Capitale Wuhan, l’infezione è definitivamente rallentata. Nel solo Paese del Dragone i casi di Coronavirus registrati ieri sono stati 55, di cui 54 importati e uno interno nello Zhejiang, portando il totale a 81.340, di cui 3.460 pazienti in cura, 3.292 decessi e 74.588 dimessi dagli ospedali, che valgono un tasso di guarigione al 91,69%.

Fonte : Fanpage