“Mettetevi una mano sulla coscienza e sospendete l’affitto ai negozianti”

“Vi chiedo di mettervi una mano sulla coscienza e sospendere o rimodulare gli affitti”. È l’appello lanciato da Antonio Bressa, assessore al commercio del Comune di Padova, ai proprietari di immobili che ospitano attività e negozi affinché vengano incontro alle esigenze degli affittuari in questo periodo di difficoltà.

“È importante rispondere come una comunità coesa a questa fase difficile che stiamo attraversando – dice Bressa nel video -, non senza perdere le legittime prerogative di ciascuno, ma con la volontà di venirsi giustamente incontro e prendere atto con onestà di quanto sta accadendo. E quello che sta accadendo è qualcosa di drammatico sul fronte economico, in primis per chi deve tener chiusa la propria attività o sta subendo riduzioni importanti di fatturato”. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

“Il Comune di Padova, in questo, ha voluto dare l’esempio, rinviando e rateizzando le scadenze dei versamenti delle proprie concessioni di spazi ad uso commerciale” spiega l’assessore. “È stato fatto proprio per dare il buon esempio, ma ora è giusto anche raccogliere e rilanciare l’appello e gli l’allarmi che arrivano dalle associazioni di categoria. Dopodiché il Governo è intervenuto con un’importante misura che consentirà ai negozianti di vedersi riconosciuto come credito di imposta il 60% delle spese di affitto per il mese di marzo e con tutta probabilità lo stesso accadrà per quello di aprile. Però questo ristoro è differito nel tempo e quindi solo parzialmente interviene sui problemi di liquidità a cui stanno andando incontro le imprese. Per questo – spiega l’assessore – una soluzione concordata con il proprio proprietario dell’immobile resta necessaria. Grazie a chi vorrà dar seguito nei fatti a queste parole”.

Fonte: PadovaOggi →
Fonte : Today