Ryan Reynolds in trattative per il live-action di Dragon’s Lair targato Netflix

Dopo lo scalmanato 6 Underground e Red Notice, Ryan Reynolds potrebbe aver trovato un’altra missione cinematografica in cui imbarcarsi insieme a Netflix, ed esattamente quella dell’adattamento live-action dell’amatissimo e celebre videogioco anni ’80 Dragon’s Lair, mitico titolo arcade recentemente citato anche in Stranger Things.

Stando all’Hollywood Reporter, Reynolds dovrebbe produrre l’adattamento e recitare anche nei panni del Cavaliere Dik l’Ardito, uno dei personaggi più iconici dei videogiochi anni ’80. Dopo quasi un anno intero di estenuanti trattative, infatti, Netflix sarebbe riuscita a chiudere l’accordo d’acquisizione dei diritti di sfruttamento di Dragon’s Lair.

A produrre troveremo anche Roy Lee con la Vertigo Entertainment e Trevor Engelson della Underground Films. A bordo del progetto saliranno anche il leggendario Don Bluth, animatore dell’opera originale, Gary Goldman e Jon Pomeroy. Dan e Kevin Hageman, già dietro a The LEGO Movie e più recentemente a Scary Stories to Tell in the Dark, sono stati invece ingaggiati per scrivere la sceneggiatura.

Dragon’s Lair era diventato a un certo punto della sua ascesa il videogioco più popolare d’America. Uscito nel 1983, promise all’epoca di rivoluzionare l’industria dei videogiochi grazie al suo ricercato e conturbante stile animato in stile cinematografico, derivante appunto dal lavoro di Bluth, che in seguito avrebbe diretto film d’animazione ormai cult come Fievel Sbarca in America, Alla ricerca della valle incantata e Charlie – Anche i cani vanno in paradiso.

La trama del gioco ha una portata epica: un cavaliere di nome Dirk l’Ardito deve salvare la principessa Daphne dalle grinfie di un drago malvagio noto come Singe e dal perfido stregone Mordroc.

Potete anche urlare di gioia.

Fonte : Everyeye