Coronaviurs, Mark Rylance guida l’appello di Equity per donazioni di supporto

Il Sindacato dell’Industria dell’Entertainment britannico Equity ha promesso 1 milione di sterline da versare in un fondo a sostegno dei membri che sono stati purtroppo colpiti più duramente dalla chiusura dell’intero settore a causa del dilagare della Pandemia di Coronavirus, che ha ora raggiunto pesantemente anche il Regno Unito.

Equity chiede inoltre ulteriori donazioni, sostenendo che la stragrande maggioranza dei suoi 47.000 iscritti guadagna somme davvero modeste e non ha risparmi a cui guardare come opzione di riserva alla perdita del lavoro. L’appello per queste donazioni aggiuntive è inoltre guidato da Mark Rylance, Premio Oscar per il Ponte delle Spie, che ha dichiarato in queste ultime ore:

Molti di noi non sono famosi e non sono ricchi. Siamo soprattutto assunti per la nostra flessibilità, la nostra volontà di abbandonare tutto e tutti e presentarci al lavoro. Come sindacato possiamo iniziamo ora a dare il giusto esempio. Un meraviglioso esempio di ciò che rappresenta davvero la nostra professione. Supporto reciproco fuori e dentro al palco. Quest’anno compio 60 anni, di cui 40 spesi come attore e membro del sindacato. Spero di incontrare giovani interpreti a 80 anni che mi chiederanno di raccontare la storia di come ci siamo supportati così generosamente durante la crisi del Coronavirus“.

Nel frattempo, anche in america i sindacati hanno preso delle misure di supporto. Netflix ha invece aperto un fondo per aiutare i suoi creativi.

Fonte : Everyeye