Coronavirus, Maynard James Keenan dei Tool spiega ai fan in quarantena cosa fare durante l’isolamento

Maynard James Keenan, come tutti noi, è a casa durante questo periodo di quarantena. Il frontman dei Tool, nonché del gruppo rock sperimentale Puscifer, ha pubblicato un video su Instagram in cui spiega a tutti cosa bisogna fare per contrastare e fermare il contagio da Coronavirus

Andrà tutto bene. Mettiti in sicurezza, rimani a casa, stai pulito e terremo testa a questo virus“. È con queste parole che Keenan accompagna il suo video in cui spiega di essere stato ispirato dal PSA (Public service announcement, ovvero un annuncio di pubblica utilità) del comico Michael Rappaport. Nella clip, l’artista racconta di trovarsi in Arizona e dice di essere in isolamento forzato. Raccomanda più volte ai suoi follower di restare a casa, di lavarsi spesso le mani, di limitare i contatti. In questi ultimi giorni, con la pandemia che si sta diffondendo ancora di più, sono moltissime le star della musica internazionale che hanno deciso di sensibilizzare tutti sui comportamenti da tenere per limitare la diffusione del virus. È una cosa importante, mettiamoci la testa e restiamo a casa. 

Mentre parla, Maynard James Keenan però si tocca il viso con le mani. Se ne accorge e lo ammette davanti a tutti. Questo comportamento, infatti, è uno di quelli che la comunità scientifica consiglia di non tenere: il contagio potrebbe arrivare anche in questo modo. 

Nel frattempo, come è successo per moltissime band e concerti, alcune date del tour dei Tool sono state cancellate. Qualche giorno fa, inoltre, si è venuto a sapere che un 30enne che ha partecipato al live del gruppo a Auckland, in Nuova Zelanda, è risultato positivo al Covid-19. A tutti i partecipanti è stato chiesto di tenere d’occhio i sintomi.

La band quest’anno ha vinto un Grammy come Best Metal Performance, grazie al brano “7empest“, contenuto nell’ultimo album “Fear Inoculum“, uscito 13 anni dopo “10,000 Days“. Le recensioni parlano molto bene di questo lavoro e il critico Erin Winans ha dichiarato: “La band prog-metal continua a sfidare i confini e offre canzoni coinvolgenti che, nonostante la loro lunghezza, tengono le persone agganciate fino all’ultima nota“.

I Puscifer, invece, stanno lavorando per pubblicare il loro prossimo lavoro.

Fonte : Virgin Radio