Torre del Greco, ancora un morto per Coronavirus e 41 contagiati. Il sindaco: ‘Dati infausti’

Continuano a crescere i dati relativi ai decessi e ai contagi da Coronavirus a Torre del Greco, nella provincia di Napoli, dove sembra esserci un vero e proprio cluster epidemico. In città si registra un altro decesso da Covid-19: si tratta di un uomo di 80 anni, come riferisce il Coc, il Centro operativo comunale che, dall’inizio dell’emergenza, si riunisce quotidianamente a Palazzo Baronale, sede del Municipio. Sono 41, invece, i casi di contagio registrati a Torre del Greco: di questi, 20 sono ricoverati in ospedale, mentre 21 sono in isolamento domiciliare. “Ancora non si arresta il dato infausto per la nostra città. Siamo a lavoro continuo, ormai, da tre settimane cercando di intervenire in tutti i modi e con tutte le procedure possibili rispetto all’emergenza epidemiologica che vede Torre del Greco tra i territori più esposti dell’intera regione. Continuiamo nello stesso solco, dedicandoci alle esigenze di tutela della collettività. Sono vicino ai familiari del caro concittadino, oggi scomparso. Non scoraggiamoci. Uniti ce la faremo” ha dichiarato il sindaco Giovanni Palomba.

Con l’anziano di 80 anni, il numero complessivo delle persone deceduto a causa del Coronavirus a Torre del Greco è salito ad otto. Nei giorni scorsi, infatti, si sono verificati tre decessi in 24 ore. Proprio il sindaco Palomba, alla luce di questi decessi, aveva richiesto all’Asl Napoli 3 Nord, di competenza nel territorio della zona vesuviana, “ulteriori misure  per velocizzare l’acquisizione degli esiti inerenti gli accertamenti dei tamponi, in modo tale da consentire agli enti locali di intraprendere, nei tempi, tutte le più opportune misure ed azioni di interventi”.

Fonte : Fanpage