La pre-produzione di The Flash con Ezra Miller a rischio a causa del Coronavirus?

Come scrive in queste ultime ore ScreenRant, la pre-produzione dell’atteso The Flash di Andy Muschietti della DC Films sarebbe dovuta partire nel giro di un mese, entro fine aprile, ma i lavori iniziali del film con Ezra Miller sarebbero ora a rischio posticipo a causa della Pandemia di Coronaviurs.

Il sito spiega infatti di aver parlato della pre-produzione con la coordinatrice degli stunt, Eunice Huthart, durante un’intervista per il suo lavoro in Star Wars: L’ascesa di Skywalker, ed è durante la chiacchierata che ScreenRant ha avuto modo di domandare alla professionista se avesse novità su The Flash, sentendosi rispondere:

Avrei dovuto iniziare a stretto giro The Flash. Veramente a breve, a fine aprile o al massimo i primi di maggio. Data la situazione attuale, però, non sono sicura che inizieremo così presto. Al momento comunque non ho ancora conferme”. L’inizio della pre-produzione con due anni d’anticipo rientra nelle scalette dei titoli ad alto budget, ma la cosa preoccupante è se questo posticipo possa influire ulteriormente sulla data d’uscita.

Considerando anche l’incertezza circa la fine della Pandemia, non è detto che il cinecomic DC Films riesca a rispettare la scaletta preventivata, esattamente come altri colleghi.

The Flash è atteso nelle sale americane il 1° luglio 2022.

Fonte : Everyeye