Coronavirus, Fiorello: “Ci meritiamo il coprifuoco”

Corsetta sì o corsetta no? Su questo si discute ormai da giorni tra social e balconi di tutta Italia, ma anche sul tavolo di Giuseppe Conte, che nelle prossime ore potrebbe dare un’ulteriore stretta al decreto, riversando l’esercito in strada e vietando lo sport all’aria aperta. L’unica attività concessa e per questo presa d’assalto, trasformando il Belpaese in una nazione di runner più o meno improvvisati.

“Ci meritiamo il coprifuoco” scrive su Twitter Fiorello, tra i primi a metterci la faccia, due settimane fa, lanciando l’hashtag #iorestoacasa. Lo showman accompagna il commento con una foto che ritrae diverse persone all’aperto che vanno in bici, corrono e si allenano, in molti casi senza rispettare la distanza richiesta dalla legge.

Un tasto dolente quello toccato da Fiorello. I social pullulano di immagini provenienti da ogni parte d’Italia di persone che, non curanti dei divieti imposti, si assembrano nelle strade per correre e fare sport. Un atteggiamento che fa infuriare istituzioni e opinione pubblica, stranamente d’accordo, qualcuno invece non perde l’occasione per fare dell’ironia: “Che poi ce ne fosse uno in una condizione fisica decente” commenta un utente sotto il tweet di Fiorello. E in effetti…

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Fonte : Today