Hugh Jackman canta contro il CoronaVirus e abbraccia con la musica chi è in difficoltà

Se da un lato il COVID-19 sta mettendo a dura prova i Pesi di tutto il mondo, dall’altro sta facendo riscoprire alle persone l’importanza del contato umano e della vicinanza fraterna. A dare un nuovo messaggio di amore e speranza stavolta è Hugh Jackman, che dedica You Will Be Found a tutti coloro che adesso si trovano in difficoltà.

L’attore ha pubblicato appena qualche ora fa dal suo account twitter un video in cui, al piano, canta la celebre canzone simbolo del musical Dear Evan Hansen: con musiche e parole di Benj Pasek e Justin Paul e libretto di Steven Levenson, il musical raccontava i drammatici anni del liceo di Evan e delle sue radicate fobie sociali.

Prima della canzone, nel post in calce, Jackman ha aggiunto le seguenti parole: “Credo che queste parole siano appropriate adesso più che mai. E in realtà sempre”

Per sdrammatizzare, l’attore modifica anche un verso della canzone originale, aggiungendo a “quando non senti di essere abbastanza forte da reggerti in piedi, allunga la mano”, il piccolo appunto “ma fallo mantenendo le distanze, allunga le mani solo metaforicamente”.

Similmente a quanto sta accendo in Italia, con video che hanno fatto il giro del mondo, anche negli USA artisti e celebrità si stanno unendo sotto l’ashtag #stayhome, corrispettivo del nostro #iorestoacasa, e dal videomessaggio di Matthew McConaughey alle favole sui social di Amy Adams e Jennifer Garner fino all’ilare parodia de L’alba dei Morti Dementi fatta dagli stessi Simon Pegg e Nick Frost, tutti si stanno prodigando per rassicurare fan e follower.

Fonte : Everyeye