6 canzoni per concentrarsi

Da Ludovico Einaudi a Miles Davis passando all’elettronica di James Blake, sei canzoni per concentrarsi

Sono ormai anni che anche gli studi scientifici hanno confermato la potenza della musica, la capacità di migliorare anche la concentrazione per chi ha bisogno di lavorare, studiare o semplicemente fare ordine alle proprie idee. Ciò che emerge dalle varie ricerche è che più generi permettono di concentrarsi, una manna dal cielo per chi cerca di raggiungere questo scopo. Così da tempo ormai piattaforme streaming e download mettono a disposizione decine e decine di playlist utili per la concentrazione. Per racchiudere al meglio tutte queste selezioni, ecco sei brani, sei atmosfere differenti, sei modi alternativi di riuscire a concentrarsi.

  • Everything I wanted – Billie Eilish
  • Nuvole Bianche – Ludovico Einaudi
  • Shh Peaceful – Miles Davis
  • Hoppipolla – Sigur Ros
  • Limit to your love – James Blake
  • Joga – Bjork

Everything I wanted – Billie Eilish

Un brano morbido e triste, una meditazione sulla fama. “Everything I wanted” di Billie Eilish entra di diritto tra i brani più adatti per concentrarsi. Il suono del pianoforte e l’atmosfera creata dall’artista e il fratello Finneas è perfetta. Il brano parla di un sogno che ha avuto, nel quale “si gettava dal Golden Gate e scopriva che alla gente non piace così tanto come lasciano intendere”.

Nuvole Bianche – Ludovico Einaudi

La new age è tra i generi più adatti per concentrarsi. Nella nostra selezione ha un posto di rilievo Ludovico Einaudi, tra i compositori e pianisti più celebrati al mondo. Tutta la sua produzione potrebbe essere inserita tra i brani ideali per trovare la concentrazione, questa volta abbiamo scelto l’incantevole “Nuvole Bianche”.

Shh Peaceful – Miles Davis

La concentrazione raggiunge l’apice con gli assoli di Miles Davis nel meraviglioso “Shh Peaceful”. Il jazz è un altro genere ideale per concentrarsi a seconda dell’attività che si sta svolgendo. Questo brano ha fraseggi di organo, tastiere e chitarre che compaiono dal nulla con una sezione ritmica lunga ben 18 minuti.

Hoppipolla – Sigur Ros

Melodie glaciali e suoni molto peculiari quelli dei Sigur Ros, gruppo islandese che nel 2005 ha pubblicato “Hoppipolla”. Il brano è stato utilizzato spesso per programmi, spot pubblicitari e film. Inoltre è stata spesso associata a Roger Federer grazie ad un video prodotto per celebrare il tennista svizzero.

Limit to your love – James Blake

L’elettronica di James Blake centra il bersaglio con “Limit to your love”, cover di un brano della cantautrice canadese Feist. L’atmosfera creata con pianoforte e sintetizzatore garantisce una concentrazione massima per chi ha bisogno di migliorare il proprio rendimento (in ufficio, lavorando da casa o semplicemente per chi deve studiare).

Joga – Bjork

Immagini fluttuanti, atmosfera orinica e un senso di massima concentrazione vengono trasmessi da “Joga”, brano dell’artista islandese Bjork. Pubblicata nel 1997 e primo singolo dell’album “Homogenic”, è stata dedicata dalla cantante alla sua più cara amica, il cui nomignolo è Jóga.

Fonte : Sky Tg24