Rapina negozi, uffici postali e studi medici per cinque mesi: aggressioni a chi reagiva

Per diverso tempo ha terrorizzato un intero paese. Si aggirava per le strade di Albano Laziale alla continua ricerca di soldi e non esitava ad usare violenza contro chi si opponesse alle sue richieste. La gente era esasperata e spaventata.

Ieri sera, i carabinieri lo hanno arrestato, dando esecuzione ad un provvedimento cautelare in carcere, emesso dal GIP del Tribunale di Velletri. A finire in manette un 41enne del posto. I militari, che erano sulle tracce dell’uomo ormai da tempo, visionando i sistemi di videosorveglianza della zona ed acquisendo le testimonianze delle vittime, hanno ricostruito i suoi movimenti, ritenendolo responsabile da settembre 2019 a febbraio 2020, di numerose rapine ed estorsioni ai danni di commercianti e cittadini.

Il primo fatto risale al 3 settembre 2019 quando l’uomo, con fare minaccioso, aveva chiesto del denaro ad un ignaro cittadino e, al suo rifiuto, dopo averlo malmenato, si era impossessato della sua vettura per poi fuggire. Altro episodio finito alla ribalta delle cronache aveva interessato l’Ufficio Postale di Pavona dove l’uomo, pretendendo soldi, aveva terrorizzato i clienti distruggendo le vetrate dell’ufficio.

L’escalation di violenza è proseguita poi nei mesi a seguire e fino a pochi giorni fa, in quanto il 41enne, ormai quasi sistematicamente, si presentava all’interno degli esercizi commerciali del centro di Albano, ma anche in studi medici piuttosto che da cittadini intenti a fare una passeggiata, chiedendo, dietro minaccia, svariate somme di denaro. Il fare aggressivo, minaccioso ed intimidatorio, faceva sì che le persone, per timore per la propria incolumità, assecondassero le richieste. Chi si opponeva, veniva aggredito.

Ieri sera l’epilogo. I numerosi elementi raccolti dai Carabinieri a carico dell’uomo, hanno permesso all’Autorità Giudiziaria di emettere il provvedimento di arresto che è stato immediatamente eseguito, ponendo fine al terrore e riportando la serenità tra la gente di Albano. Il 41enne si trova ora nel carcere di Velletri.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

[embedded content]

Fonte : Roma Today