10 canzoni da ascoltare contro la paura

Da “Futura” di Lucio Dalla a “It’s My Life” di Bon Jovi, dieci canzoni contro la paura

In un periodo così complicato per il nostro Paese e per tutto il mondo, la musica svolge un ruolo fondamentale per scacciare la paura. A volte basta una canzone per migliorare la giornata, per trovare la forza di andare avanti, per guardare al sereno e credere che il meglio arriverà presto. Anche in questi giorni tantissime persone hanno scelto la musica per esprimere i propri sentimenti, le proprie sensazioni e allontanare lo spettro della paura. Abbiamo scelto cinque canzoni italiane e cinque straniere perfette per affrontare al meglio questo momento. Dieci brani contro la paura per ascoltare, cantare a squarciagola e farsi forza:

  • Futura – Lucio Dalla
  • Canzone contro la paura – Brunori Sas
  • Paura di niente – Jovanotti
  • Niente Paura – Ligabue
  • Non avere paura – Tommaso Paradiso
  • Pencil full of lead – Paolo Nutini
  • Wake up everybody – Harold Melvin & The Blue Notes
  • You can’t always get what you want – The Rolling Stones
  • Everything’s Not Lost – Coldplay
  • It’s My Life – Bon Jovi

Futura – Lucio Dalla

Inserita nell’album “Dalla” del 1980, “Futura” è un testo intenso e che accende la speranza in tutti. Lucio Dalla racconta la storia d’amore tra due giovani, uno di Berlino Est e uno di Berlino Ovest, nella Germania divisa dal muro. In seguito alla pubblicazione del brano, molti genitori hanno deciso di dare il nome “Futura” alla propria figlia.

Canzone contro la paura – Brunori Sas

Un testo in cui Brunori Sas parla direttamente ai suoi ascoltatori e racconta il mondo: «Canzoni che parlano d’amore/Perché alla fine, dai, di che altro vuoi parlare?/Che se ti guardi intorno non c’è molto da cantare». Il brano “Canzone contro la paura” è tratto da “A casa tutto bene” ed è stato scelto come secondo singolo. Uscita nel 2017 ha venduto oltre 25 mila copie.

Paura di niente – Jovanotti

Tratto dall’album “Oh, Vita!”, “Paura di niente” è una delle canzoni più apprezzate di Jovanotti. Il cantautore ha scelto di proporla al termine di ogni tappa del suo ultimo tour nei palasport, in un momento intimo e unico da condividere con gli spettatori. Il brano racconta momenti vissuti dallo stesso artista che si affida all’amore per la sua donna e grazie alla sua presenza scaccia via la paura.

Niente Paura – Ligabue

Primo singolo estratto dal greatest hits di Luciano Ligabue “Primo tempo”, “Niente Paura” è stato in vetta alla classifica dei singoli più venduti in Italia per ben sette settimane. “Niente paura, ci pensa la vita, mi han detto così / Niente paura, niente paura /Niente paura, si vede la luna perfino da qui” canta Ligabue, un inno alla vita, alla voglia di reagire.

Non avere paura – Tommaso Paradiso

Per dare inizio alla sua carriera da solista, Tommaso Paradiso ha scelto la canzone “Non avere paura”. Il cantautore guarda avanti e nonostante i tanti dubbi non ha paura, non teme il fallimento neanche da lontano. Una canzone simbolo per la sua storia musicale dopo la forte decisione di abbandonare i Thegiornalisti.

Pencil full of lead – Paolo Nutini

“Oh nothin’, oh nothin’, nothin’s gonna bring me down” canta Paolo Nutini in “Pencil full of lead”. Bisogna essere felici di quello che si ha, se poi accanto a te c’è anche la donna che ami nulla ti potrà buttare giù. Il brano è il terzo estratto dall’album “Sunny Side Up” e nel Regno Unito ha venduto oltre 200 mila copie.

Wake up everybody – Harold Melvin & The Blue Notes

Wake Up Everybody” è un brano del 1975 di Harold Melvin & the Blue Notes. Nel corso degli anni il brano è stato oggetto di numerose cover diventando anche un inno e un invito ai giovani americani ad esercitare il proprio diritto di voto. C’è tanto da fare e tutti devono dare il proprio contributo: “Wake up everybody no more sleepin’ in bed / No more backward thinkin’ time for thinkin’ ahead / The world has changed so very much / From what it used to be / There is so much hatred war an’ poverty”.

You can’t always get what you want – The Rolling Stones

Uscita nel 1969, “You can’t always get what you want” è una canzone dei Rolling Stones e considerata tra le 500 migliori canzoni di tutti i tempi. “You can’t always get what you want / But if you try sometimes well you just might find / You get what you need” canta Mick Jagger in un brano introdotto da un coro di voci angeliche. Prima c’è la delusione e il rimpianto, metafora delle continue delusioni provocate dagli anni Sessanta, poi la voglia di reagire e allontanare la paura.

Everything’s Not Lost – Coldplay

Non avere paura, nulla è perduto. I Coldplay chiudono il loro primo album “Parachutes” con “Everything’s Not Lost”, brano carico di speranza nei confronti del futuro. Utilizzata in numerosi telefilm, vive un crescendo significato che sottolinea pienamente il significato del testo: “So, if you ever feel neglected / And if you think that all is lost / I’ll be counting up my demons, yeah / Hoping everything’s not lost”.

It’s My Life – Bon Jovi

“Il verso “It’s My Life, and it’s now or never” (“è la mia vita, ed è ora o mai più”) credo rappresenti veramente un inno a vivere la vita giorno per giorno, senza pensare al futuro o al passato, ma a vivere per il momento”, queste le parole di Jon Bon Jovi che spiega al meglio il significato di “It’s My Life”. Tra i brani più celebri della band, è uscita nel 2000 e ha fatto conoscere i Bon Jovi ad una nuova generazione di fan. 

Fonte : Sky Tg24