“Grazie Roma” suonato durante il flashmob, tifoso avversario non gradisce: piovono insulti e minacce

L’iniziativa “Affacciati Roma mia, affacciati” assume toni da stadio. Il flashmob, che in questi giorni di forzata permanenza a casa sta unendo tutti i romani, ieri a è degenerato in insulti e minacce. Colpa di una canzone, “Grazie Roma”, sparata a tutto volume dal balcone e ritenuta da qualcuno inadatta. E’ successo ieri pomeriggio a Colli Aniene e la scena, come tante, è finita immortalata dai cellulari. A rilanciarla, su instagram, l’account Welcome to favelas.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Dal balcone l’altoparlante, a tutto volume, rilanciava l’inno della Roma. Una scena, va detto, comune a tanti quartieri, tanti balconi: tanti i video in tal senso arrivati in redazione. Una degenerazione goliardica del flashmob che in questi pomeriggi sta unendo tanti cittadini romani. A Colli Aniene qualcuno però non ha gradito e, sceso in strada, dotato di mazza da baseball ha iniziato a inveire contro l’improvvisato dj, nei confronti del quale sono piovuti insulti e minacce. 
 

Fonte : Roma Today