Melissa Satta nel mirino degli haters. Lei risponde a tono: “Non sono scappata”

Melissa Satta in questi giorni si trova ad Instanbul con il marito Kevin Boateng, che in questa stagione gioca nel Beşiktaş, Lo ha raggiunto assieme al figlio Maddox. Una decisione che l’ha fatta finire al centro della bufera degli haters accusandola di essere scappata via dall’Italia in un momento particolarmente difficile per i suoi connazionali dovuto all’emergenza Coronavirus.

Melissa Satta e la copertina di Vanity Fair 

Per lo stesso motivo i followers le hanno rimproverato anche di aver realizzato la copertina di Vanity Fair in cui dimostra la propria vicinanza a Milano e alle altre città d’Italia più colpite dal Covid 19. Dopo le tantissime critiche la bella modella sarda ha però deciso di rispondere a tono alle tante critiche spiegando il perché della partenza. Il lungo sfogo è avvenuto in una sequenza di stories Instagram in cui la Satta appare visibilmente adirata.

Lo sfogo nelle stories di Instagram

“La cosa che mi lascia sorpresa – ha detto Melissa – è che nonostante questo momento difficile, triste, dove siamo tutti giù, arrabbiati e con un po’ di paura, ci devono essere sempre quelli che criticano. E devo dire, nonostante di solito sono una che chiude sempre un occhio e non mi espongo mai nei riguardi di queste persone, che stasera sono veramente scocciata. Scocciata perché tutti noi, chi più chi meno, con piccoli gesti, con donazioni e messaggi social, cerchiamo di dare il nostro aiuto. Eppure ci sono sempre questi poveretti che devono andare sotto le foto a criticare, puntare il dito…”.

“Non sono scappata dall’Italia”

“Cari signori io – precisa – non sono scappata dall’Italia. Io ho fatto una valigia che doveva essere di una settimana, ho preso mio figlio e siamo venuti a trovare mio marito e il papà di mio figlio a Istanbul, dove lavora. “Sarei dovuta tornare in Italia dopo 7 giorni, purtroppo la situazione si è aggravata e i voli sono stati sospesi. Le scuole erano chiuse. -aggiunge – Abbiamo dovuto fare una scelta e quindi abbiamo detto: ‘Teniamo la famiglia unita e stiamo insieme’. Ma è veramente triste che in un momento così difficile, in cui dovremmo essere tutti uniti, si leggano commenti così stupidi”.

Fonte : Today