Coronavirus, DiaSorin riceve un finanziamento per sviluppare il test

DiaSorin ha annunciato di aver ricevuto dei fondi federali dalla Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA), ente federale del Dipartimento americano per la salute, per avviare lo sviluppo di un test molecolare per l’identificazione del coronavirus Sars-CoV-2 (segui la DIRETTA di Sky TG24). L’azienda spiega che il test sarà commercializzato con marchio CE in Europea e presentato alla Food and Drug Administration (FDA) per l’Emergency Use Authorization (EUA) entro la fine di marzo 2020.

La rapidità del test

Il test sarà progettato per l’utilizzo esclusivo sugli analizzatori Liaison Mdx, installati in numerosi laboratori ospedalieri, e utilizzerà la tecnologia proprietaria DAD (Direct Amplification Disc), la quale consente di ottenere i risultati entro 60 minuti (con altre tecnologie sono necessarie dalle 5 alle 7 ore). Questa velocità di risposta permetterà un rapido processo decisionale nella gestione dei pazienti, necessaria per aiutare le strutture ospedaliere a contenere la pandemia di coronavirus e guidare i successivi trattamenti. “I nostri ricercatori hanno sviluppato questo test in maniera molto accurata e sensibile, andando a rilevare non solo una porzione del virus, bensì due. Questo garantisce, soprattutto in caso di mutazioni che possono avvenire in maniera naturale durante un’epidemia, di mantenere l’efficacia diagnostica”, ha spiegato Giulia Minnucci, R&D Director Europe di DiaSorin, ai microfoni di Sky TG24.

Gli sforzi di DiaSorin

“Siamo entusiasti di aver ottenuto questo finanziamento per lo sviluppo del test”, dichiara Michelle Tabb, Chief Scientific Officer di DiaSorin Molecular. “Non appena sono state rese disponibili le informazioni sulla sequenza del virus, abbiamo immediatamente iniziato a lavorare nei nostri laboratori di ricerca statunitensi e italiani, analizzando oltre 175 sequenze virali pubblicate nel database mondiale delle banche genetiche GeneBank per sviluppare un test che rileva tutte le varianti attualmente conosciute del virus Sars-CoV-2, garantendo ai laboratori risposte diagnostiche certe”, prosegue l’esperta. “Come specialisti della diagnostica abbiamo il dovere di rispondere a questa emergenza sanitaria nel modo più rapido possibile, mobilitando i nostri ricercatori per realizzare un test di diagnostica molecolare che, ci auguriamo, possa contribuire a contenere la diffusione del coronavirus”, aggiunge John Gerace, il presidente di DiaSorin Molecular. 

Fonte : Sky Tg24