Arteta: “Sto già meglio. Coronavirus sfida senza precedenti. Giusto fermare la Premier”

L’allenatore dell’Arsenal Mikel Arteta è stato il primo contagiato della Premier League. La notizia è arrivata nella tarda serata di giovedì e rapidamente ha fatto il giro del mondo. Poche ore dopo è stato reso noto il contagio di Hudson-Odoi, la Premier League poi ha deciso di sospendere il campionato fino al 2 aprile. Arteta ha cercato di rassicurare tutti i tifosi dei Gunners e gli appassionati di calcio che fanno il tifo per lui con un lungo tweet.

Le parole di Arteta, l’allenatore dell’Arsenal ha il Coronavirus

Il tecnico dei Gunners si è fatto vivo con un post su Twitter. L’ex vice di Guardiola ha fatto i complimenti alla Premier League per aver sospeso il campionato e ha ringraziato tutti per le belle parole e il grande supporto ricevuto sui social. Ora l’unica cosa che conta è la salute di tutti, e bisogna seguire pedissequamente le regole:

Grazie per le belle parole e il supporto. Mi sento già meglio. Stiamo affrontando una grande sfida senza precedenti. La cosa che conta ora è la salute di noi tutti. Proteggetevi l’un con l’altro seguendo le regole e ne usciremo insieme. Complimenti alla Premier League per aver preso la decisione giusta.

La Premier League si ferma per due settimane

Due contagi in poche ore, poi è arrivato anche quello del portiere Boruc del Bournemouth, con un passato alla Fiorentina. Mentre David Moyes si è messo in quarantena, perché la scorsa settimana ha stretto la mano di Arteta dopo il derby tra Arsenal e West Ham. La Football Association ha deciso lo stop per tutti i campionati, anche quelli dilettantistici, stop anche all’amichevole Inghilterra-Italia, in programma il 27 marzo. Il calcio inglese si ferma fino al 2 aprile, più avanti si capirà se ci sarà la possibilità di riprendere presto il campionato inglese. Anche se pare difficile immaginare di nuovo tutti in campo in Premier League tra qualche settimana.

Fonte : Fanpage