Il Coronavirus ferma il traffico di Roma: il Comune anticipa i lavori nella Galleria Giovanni XXIII

Roma deserta causa Coronavirus. Così con le scuole chiuse, tanti lavoratori in smart working e i flussi di traffico di conseguenza limitati il Comune ha deciso di anticipare i lavori nella Galleria Giovanni XXIII. La “canna sud”, quella in direzione Salaria-Stadio Olimpico che doveva essere chiusa nel mese di luglio, sarà rimessa completamente a nuovo nel pieno dell’emergenza Covid-19. 

Coronavirus, anticipati lavori Galleria Giovanni XXIII

Le operazioni inizieranno domenica 15 marzo alle ore 22 con la chiusura completa della canna e saranno completate entro 35 giorni.

Le imprese impegnate nelle manutenzioni eseguiranno, come nel caso della canna nord già riqualificata e aperta al traffico, interventi di rifacimento del manto stradale sui circa 2,9 km di galleria, pulizia di tombini e caditoie, restyling della segnaletica orizzontale e verticale, installazione degli attenuatori d’urto in prossimità delle uscite, sostituzione delle barriere di sicurezza danneggiate, impermeabilizzazione dell’intradosso della galleria, operazioni di sanificazione e ripristino dei pannelli fotoriflettenti per migliorarne la visibilità interna. Prevista, inoltre, l’applicazione di una vernice fotocatalitica e anti smog sui pannelli al termine delle operazioni.

Galleria Giovanni XXIII, Raggi: “Dopo emergenza Coronavirus tunnel riqualificato”

“I cantieri in città vanno avanti nel rispetto delle leggi anche in questo momento così delicato. I limitati flussi di traffico a Roma e, nello specifico, in quel quadrante consentono di non arrecare disagio ai cittadini. Per questo si è deciso di anticipare i lavori: ad aprile la Galleria Giovanni XXIII sarà completamente riqualificata” – ha spiegato la sindaca Virginia Raggi.

“Le lavorazioni su questa canna – ha sottolineato l’assessora alle Infrastrutture Linda Meleoavranno una durata inferiore rispetto al precedente tratto e con un grande lavoro di coordinamento tra l’Assessorato Infrastrutture, Dipartimento Lavori Pubblici (Simu) e imprese cercheremo di accorciare ancor di più i tempi. Vista la limitazione degli spostamenti resa necessaria dall’emergenza Coronavirus e il traffico praticamente nullo – ha aggiunto Meleo – è fondamentale ottimizzare il momento. Continuiamo, però, a pensare al futuro con interventi molto importanti per la sicurezza dei cittadini”.
 

Fonte : Roma Today