La deputata in aula con la mascherina: “Come medico è una scelta che consiglio”

Maria Teresa Baldini (Fdi) indossa una mascherina protettiva, in aula della Camera durante la discussione generale sul decreto-legge 30 dicembre 2019, recante modifiche urgenti alla disciplina delle intercettazioni, Roma, 24 febbraio 2020. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Avvistata la prima deputata ad indossare la mascherina chirurgica a Montecitorio. È Maria Teresa Baldini, parlamentare di Fratelli d’Italia e chirurga di professione, che ne fa una questione di utilità e di esempio sociale nei giorni dell’emergenza coronavirus: “E’ nostro dovere di parlamentari lanciare i messaggi giusti in termini di prevenzione”. 

Baldini ha indossato la mascherina anche in aula durante la discussione generale sul decreto-legge che disciplina le intercettazioni: “Non voglio dire ai colleghi cosa fare, è una scelta individuale, ma come medico è una scelta che consiglio”. La deputata di Fratelli d’Italia va oltre: “Penso che la mascherina dovrebbero indossarla tutti. O, almeno tutti coloro che operano o frequentano luoghi affollati: scuole, cinema, mezzi pubblici, ecc. Solo così, magari anche con guanti protettivi, si può ragionevolmente affrontare la situazione. Che, peraltro, vede i miei colleghi medici e il personale ospedaliero esposti in prima fila e che per questo meritano un prodondo ringraziamento”.

“Sono un medico – ha aggiunto Baldini – e so che l’unica prevenzione è non trasmetterla agli altri e non prenderla io, quindi la mascherina, gli occhiali e i guanti sono gli unici presidi che le persone comuni possono fare”, 

Ma indossare la mascherina è necessario? Gli esperti sono abbastanza scettici sull’utilità delle comuni mascherine chirurgiche o anti-smog per evitare di entrare in contatto con il Covid19, mentre sembra assodato che la mascherina sia invece utile alle persone malate per evitare di contagiare gli altri. E dunque sotto questo punto di vista ha una sua indubbia utilità.

“Credo sia arrivato il momento – ha detto la deputata – di parlare molto chiaramente a chi non conosce la materia. Sappiamo cosa sono i virus influenzali o para influenzali, sappiamo che hanno dei picchi e questo è il momento. Io vengo da una regione molto colpita e mi sembra doveroso da parte mia e da parte degli altri proteggersi a vicenda”.

Fonte: Askanews →

Fonte : Today