Concerto Alanis Morissette, a ottobre a Milano: la data

L’artista canadese celebra i 25 anni dal suo acclamatissimo album “Jagged Little Pill”

Faranno tappa anche a Milano le celebrazioni per i 25 anni di “Jagged Little Pill”, l’album che nel 1995 consegnò Alanis Morissette al successo planetario. L’artista canadese ricorderà quei giorni con un tour europeo che la farà arrivare al Mediolanum Forum di Assago il prossimo 15 ottobre. Ad aprire il suo concerto un altro pezzo da novanta del cantautorato rock d’oltreoceano che risponde al nome di Liz Phair. Biglietti disponibili in vendita generale online su TicketOne.it e tramite Call Center dalle ore 11 di venerdì 28 febbraio, ma la presale esclusiva per gli iscritti a MyLiveNation, inizierà 24 ore prima, alle ore 11 di giovedì 27 febbraio.

Un nuovo album in arrivo

Non solo celebrazioni in un 2020 che si annuncia intenso per Alanis Morissette. La cantautrice di Ottawa ha infatti già dato alle stampe due nuovi singoli, “Reasons I Drink” dello scorso 2 dicembre e il freschissimo “Smiling”, pubblicato giovedì 20 febbraio. Quest’ultimo brano è stato scritto in origine per il musical di “Jagged Little Pill” ed è contenuto nello show e nella colonna sonora ufficiale del musical (cantata da Elizabeth Stanley). I due singoli faranno parte del suo nuovo disco, “Such Pretty Forks In The Road” in uscita l’1 maggio. L’album sarà il primo dopo ben otto anni di silenzio: l’ultima opera della Morissette è infatti “Havoc and Bright Lights” del 2012. Questa la tracklist dell’album, già annunciata da qualche settimana:

  1. Smiling
  2. Ablaze
  3. Reasons I Drink
  4. Diagnosis
  5. Missing the Miracle
  6. Losing the Plot
  7. Reckoning
  8. Sandbox Love
  9. Her
  10. Nemesis
  11. Pedestal

“Jagged Little Pill”

Come detto, il tour che partirà a settembre da Copenaghen sarà incentrato in gran parte su “Jagged Little Pill”, terzo album della carriera della Morissette e quello che le diede il successo internazionale. Era il 1995 e da allora l’album ha venduto oltre 33 milioni di copie. In piena epoca grunge, la Morissette si propone come la voce femminile di quella rabbia che era deflagrata a inizio decennio sulla costa occidentale degli Stati Uniti. Ad accompagnarla nel disco c’è una vera e propria superband, all’interno della quale spiccano i nomi degli ex Red Hot Chili Peppers Dave Navarro e Flea e del batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins, oltre al produttore Glen Ballard. Il disco viene accolto alla grande sin dall’uscita del primo singolo, il rabbioso “You Oughta Know”, che schizza subito alla numero 6 negli Stati Uniti nel luglio 1995. Anche “Hand In My Pocket”, singolo successivo, ha buoni riscontri ma il boom arriva con l’uscita di “Ironic”, probabilmente il brano più iconico della Morissette insieme ai due successivi singoli, “You Learn” e “Head Over Feet”. La doppietta fa decollare l’album, che fa incetta di premi: ai Grammy Awards 1996 “Jagged Little Pill” si prende i titoli di “Best Rock Album” e “Record of the Year”, mentre “You Oughta Know” si aggiudicò i premi di “Best Rock Song” e “Best Female Rock Vocal Performance”. La Morissette ha celebrato altri due anniversari del disco: nel 2005 diede alle stampe un album con tutte le tracce del disco in versione acustica, mentre per i vent’anni, nel 2015, arrivò una versione deluxe che conteneva un disco bonus con demo risalenti all’epoca.

Fonte : Sky Tg24