Scuole più sicure: bando da 2 milioni di euro per lavori in 18 istituti

In 18 scuole di Roma partiranno i lavori per l’adeguamento alla normativa antisismica. È stato pubblicato il 18 febbraio, sul sito della Città metropolitana di Roma Capitale, in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e in Gazzetta dell’Unione Europea, il bando per l’affidamento, mediante procedura aperta, di servizi attinenti all’architettura e l’ingegneria in istituti della Città metropolitana. 

Stando a quanto riportato su Il Messaggero, le scuole interessate sono 12 istituti tecnici e 6 licei: l’istituto cinematografico Roberto Rossellini, il Confalonieri, il Piaget, il Giovanni XXIII, la succursale del Neumann, il Lombardo Radice, il Ferrari, l’Hertz, il Verne. E ancora per i licei, il Russell, il Joyce, l’Albertelli, il Majorana, l’Aristotele e il Landi. 

L’ente è risultato aggiudicatario di risorse (Fondo progettazione enti locali) per l’esecuzione della progettazione di fattibilità tecnica ed economica in materia di adeguamento alla vigente normativa sismica, per 1,6 milioni di euro, corrispondenti a lavori di miglioramento sismico, stimati in via preliminare in 70 milioni di euro. 

Gli interventi rientrano all’interno del Protocollo di Intesa sottoscritto tra Cassa Depositi e Prestiti e Città metropolitana di Roma Capitale, lo scorso dicembre 2019, volto a rafforzare la cooperazione tra le parti nell’attuazione delle attività previste dal Piano triennale di edilizia scolastica 2018-2020. 

In questo ambito, CDP fornisce alla Città metropolitana di Roma Capitale, attività di consulenza per supportare dal punto di vista tecnico-amministrativo, lo sviluppo di interventi straordinari di ristrutturazione e miglioramento sismico per edifici scolastici situati nella città di Roma e di alcuni Comuni del territorio. 

Cassa Depositi e Prestiti, in linea con il suo piano industriale 2019-21, affiancherà la Città metropolitana di Roma nelle varie fasi di sviluppo del programma triennale di edilizia scolastica seguendo l’iter progettuale, procedurale e amministrativo degli interventi con le seguenti attività: supporto tecnico sulla progettazione, consulenza amministrativa sui bandi di gara per affidamento dei servizi di ingegneria e di appalto lavori e supporto nella fase di gestione dei contratti. Per dare corso a questa intesa, è prevista da parte di CDP un’assistenza continuativa per rispettare l’iter e per imprimere un’accelerazione sui progetti. 

“In CDP abbiamo l’obiettivo di accelerare il processo di sviluppo delle infrastrutture del Paese al fianco degli enti locali – dichiara Luca D’Agnese, Direttore CDP Infrastrutture, PA e Territorio – ampliando il nostro ruolo: da mero finanziatore a punto di riferimento operativo per tutte le fasi legate alla progettualità delle nuove iniziative. La pubblicazione di questo bando per 18 edifici scolastici è il risultato di una proficua collaborazione tra il nostro Gruppo e la Città metropolitana che ha portato, dopo solo qualche mese di lavoro, ai primi risultati concreti”. 

“La stretta collaborazione tra Città metropolitana di Roma e Cassa Depositi e Prestiti – prosegue la Zotta – diventa strategica non soltanto nell’ottimizzazione della gestione delle risorse disponibili, ma anche nel sostegno all’attuazione di progettazioni vitali per la sicurezza delle nostre scuole. Catalizzare professionalità, velocizzare procedure e azioni progettuali è propedeutico a un’accelerazione della realizzazione degli interventi stessi. La fattiva collaborazione istituzionale, su tutti gli aspetti procedurali e amministrativi, ci consente di rinforzare il ruolo dell’Ente metropolitano e di dare risposte efficaci alla collettività, in questo caso le migliaia di studenti e docenti che ogni giorno frequentano e lavorano nei nostri istituti, rendendo fattivo e concreto l’esercizio di un compito fondamentale per il territorio”.

Fonte : Roma Today