L’ex ragazza di Ted Bundy commenta il film con Zac Efron e Lily Collins

Per il trentennale dalla pena di morte a Ted Bundy, il regista Joe Berlinger ha diretto due progetti per Netflix, la docuserie di quattro episodi Conversations with a Killer: The Ted Bundy Tapes e il film con Zac Efron e Lily Collins, intitolato Ted Bundy: Fascino Criminale.

Quest’ultimo è stato raccontato dal punto di vista della fidanzata di lunga data di Ted Bundy, Elizabeth Kendall, che in seguito ha contribuito al suo arresto. La donna, interpretata dalla Collins, nel 1981 ha scritto un libro di memorie intitolato The Phantom Prince: My Life With Ted Bundy, che è servito da grande ispirazione al regista. La biografia era finita fuori catalogo da anni, ma dopo il successo del film la Kendall ha pubblicato una nuova ristampa, che fra le numerose aggiunte include anche alcuni commenti sul suo coinvolgimento e la sua opinione sul film Netflix.

La donna ha definito “buona” l’esperienza lavorativa con Joe Berlinger, oltre ad affermare: “Il film è stato ben diretto e altrettanto recitato. Restituiva la sensazione che Zac Efron e Lily Collins avessero capito bene il materiale di partenza.

E’ abbastanza raro che il soggetto di un biopic riservi giudizi positivi in risposta al film in questione, specie se nel film vengono affrontati argomenti delicati e rifuggono i toni celebrativi. Ad esempio ultimamente la figlia di Judy Garland, Liza Minnelli, si è rifiutata di vedere Judy nonostante la prestazione da Oscar di Reneé Zellweger, mentre un parente di un personaggio apparso in The Irishman di Martin Scorsese ha scritto una lettera piuttosto brusca sulle inesattezze del film.

Voi avete visto il film Ted Bundy – Fascino Criminale? Conoscevate già la storia del serial killer? Ditecelo nei commenti.

Fonte : Everyeye