Coronavirus, da tamponi evidenziati altri tre contagiati: “Sei casi in Lombardia”

“Lavoriamo per individuare tutti i contatti diretti delle persone contagiate. Da tamponi sono stati evidenziati altri tre casi, siamo a 6 casi in tutto in Lombardia”. Così sui casi di contagio da Coronavirus in Lombardia, l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, parlando in conferenza stampa a Palazzo Lombardia. Sono tre persone che si sono presentate con la polmonite all’ospedale di Codogno.

Primi casi di contagio avvenuto in Italia

Il 38enne di Castiglione d’Adda, primo caso di contagio in Italia da Coronavirus, non sarebbe stato di recente in Cina, ma a fine gennaio era stato a cena da un amico e collega di lavoro che era da poco rientrato dal Paese asiatico. L’uomo si era recato al pronto soccorso di Codogno una prima volta il 16 febbraio con febbre alta, era stato rimandato a casa ed era poi tornato in ospedale il 19 febbraio con una grave crisi respiratoria. Il 38enne è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Codogno. Contagiati da Coronavirus anche la moglie del 38enne e il suo amico: la donna, insegnante di educazione fisica all’ottavo mese di gravidanza, è ricoverata come l’altro amico all’ospedale Sacco di Milano, attrezzato come lo Spallanzani di Roma per le bioemergenze.

Fonte : Fanpage