Napoli, rimosso chirurgicamente un tumore polmonare invasivo all’aorta

Un tumore infiltrato nell’aorta toracica e nei vasi polmonari è stato rimosso da una paziente di 65 anni grazie ad un intervento chirurgico multidisciplinare eseguito dall’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli” e le Unità Operative di Cardiochirurgia e Chirurgia dei Grandi Vasi dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II”. L’intervento, particolarmente delicato, è quindi riuscito ed ha evitato complicazioni peggiori alla donna visto che grazie a questo intervento non è stato necessario asportare l’intero polmone, evitando così di compromettere l’intera sua funzionalità cardio-respiratoria.

La donna, già in passato, era stata sottoposta a due cicli di chemioterapia, per diminuire la propria neoplasia, raggiungendo l’obiettivo: ma nella parte discendente dell’aorta toracica e ai vasi polmonari, questa vi era ancora adesa. E così, si è proceduto chirurgicamente, posizionando nell’aorta toracica discendente una protesi endovascolare per permettere la completa asportazione della neoplasia dall’aorta toracica: quindi, nell’operazione si è proceduto all’asportazione del lobo inferiore del polmone sinistro, sede della neoplasia. Operazione che è così riuscita grazie all’intervento multidisciplinare del team di Cardiochirurgia composto dal professor Gabriele Iannelli e dal professore Luigi Di Tommaso, e quello di chirurghi toracici, composto dal professore Mario Santini ed il professor Alfonso Fiorelli. L’obiettivo è stato così raggiunto, e l’operazione appare perfettamente riuscita, con la paziente che ora attende il normale decorso clinico.

Fonte : Fanpage