Drew Barrymore contro il body shaming, il messaggio per le mamme: “Non confrontatevi con le riviste”

Il body shaming è un fenomeno tristemente sempre più diffuso, che si tratti di una star o di una persona “normale”, non importa, pare che tutti siano sempre pronti a giudicare e a deridere gli altri per delle caratteristiche fisiche che non si adeguano al comune stereotipo. Lo sa bene Drew Barrymore, oggi mamma di due bambine, Olive e Frankie, che dopo le gravidanze si è ritrovata a combattere contro qualche chilo di troppo. Addirittura nel 2018 era stata avvicinata da una fan che credeva aspettasse un terzo bambino, in quell’occasione l’attrice rispose: “Non sono incinta, sono solo grassa”. Negli ultimi mesi è riuscita a stravolgere il suo aspetto, sotto consiglio della personal trainer Marnie Alton ha cambiato dieta e si è sottoposta a degli allentamenti regolari, arrivando a perdere 12 chili.

Nonostante ciò, continua a essere un esempio per tutte le donne e le mamme che a causa del body shaming hanno problemi di autostima. Lo ha dimostrato con un post condiviso sui social, nel quale ha messo a confronto due foto, una in forma smagliante con un abito rosso, l’altra di quando era incinta e aveva un aspetto sciatto e stanco. Nella didascalia ha poi scritto:

Salgo e scendo. Le montagne russe del mio corpo sono una corsa impegnativa ma bellissima. Ho avuto due bambine. Il mio scopo più importante è essere su questo pianeta per loro. Qualunque siano le conseguenze sul corpo, è un miracolo che va vissuto. Ci sono stati momenti in cui mi chiudevo nell’armadio a piangere. Odiavo vestirmi, era così difficile sembrare decente. Pensavo: “Devo mangiare bene, devo buttare giù questo sederone!”. Ma mangiare mi piace, anche adesso non riesco a non pensare alle brioche! Perciò non guardate le star che ricompaiono in perfetta forma subito dopo aver dato alla luce un bambino. Non confrontatevi con le riviste e i tappeti rossi.

Ha poi continuato spiegando che oggi si piace così com’è, anche se è stato un percorso difficile. Non si tratta solo di una questione di dieta, è necessario andare alla ricerca del proprio equilibrio. La diva ha spiegato: “Mi sono serviti 45 anni per trovare me stessa, per raggiungere il mio equilibrio. Non sono perfetta, ma sono io“. Insomma, la Barrymore è l’ennesima star ad aver mostrato il rimedio più efficace per combattere il bodyshaming: l’auto-accettazione.

Fonte : Fanpage