Il richiamo della foresta, la trama del film

“Il richiamo della foresta”, al cinema dal 20 febbraio, è il primo film in live action di Chris Sanders, basato sull’omonimo romanzo di Jack London

Il 20 febbraio 2020 giunge in sala “Il richiamo della foresta”, film d’avventura diretto da Chris Sanders, con protagonisti Harrison Ford e Karen Gillan. Nel casto spazio anche a Omar Sy. Un titolo basato sull’omonimo romanzo di Jack London, che racconta la storia di un cane, Buck.

La trama de Il richiamo della foresta

Il film è ambientato sul finire del 1800. In California vive un grosso cane di nome Buck, che passa le proprie giornate sereno nella fattoria di un giudice. Tutto cambia però drammaticamente il giorno in cui viene rapito. L’obiettivo dei ladri è quello di riuscire a venderlo a buon prezzo come cane da slitta, ottenendo un bel po’ di soldi dai cercatori d’oro del Klondike.

Di punto in bianco Buck si ritrova dunque in un territorio del tutto ostile e gelido, l’Alaska. È rinchiuso in una gabbia e costretto a un duro addestramento, che avviene sotto la legge del bastone. Sono già lontani i tempi d’oro della California. Ad acquistarlo è un francese, il cui compito è quello di consegnare la posta negli avamposti dei cercatori d’oro. Si ritrova a far parte di una muta di cani, dove riesce a imporsi grazie al proprio coraggio e forza. Ne diventa rapidamente il capo ma anche stavolta tutto cambierà a breve. Il postino infatti perde il proprio lavoro, il che conduce Buck tra le grinfie di un feroce viaggiatore a caccia di fortuna.

A salvarlo da questo triste destino è John Thornton, un eremita che si dimostra essere il primo vero amico di Buck dopo tanto tempo. Insieme danno il via a una grande avventura, spingendosi nelle profondità delle terre selvagge. È qui che il cane sentirà fortissimo il richiamo della foresta. La natura lo chiama a sé e Buck non riesce a resisterle. Entra dunque a far parte di un branco di lupi, che vivono liberi, senza un padrone umano. Non dimenticherà mai però l’affetto per l’anziano padrone.

Cosa sapere su Il richiamo della foresta

“Il richiamo della foresta” rappresenta un film molto importante per il regista Chris Sanders, essendo di fatto il suo esordio in live action, con attori in carne e ossa. Si tratta infatti di un noto storyboard artist e regista del mondo dell’animazione, il cui più grande successo è “Lilo & Stitch”, al fianco del quale si pongono titoli come I Croods ma soprattutto Dragon Trainer.

Questo titolo rappresenta un passaggio da un mondo all’altro, anche se una parte resta ancora animata. Il riferimento è ovviamente a Buck, animato in CGI con una netta espressività da cartone animato. Una delle curiosità del film riguarda proprio il modello 3D impiegato per la realizzazione del grosso cane. Sanders ha infatti utilizzato il proprio amico a quattro zampe, un incrocio tra un San Bernardo e un Collie scozzese, proprio quello descritto da Jack London nel suo romanzo breve. 

Fonte : Sky Tg24