Ana de Armas parla della sua trasformazione in Marilyn Monroe per il biopic Blonde

Nel corso di una recente intervista promozionale, la star Ana de Armas ha parlato di Blonde, nuovo film di Andrew Dominic nel quale l’attrice di Blade Runner 2049, Knock Knock e Knives Out è stata chiamata ad interpretare la diva Marilyn Monroe.

Fresca di una nomination ai Golden Globe per la sua acclamata interpretazione nel film di Rian Johnson, quello dell’attrice cubana sarà un 2020 da ricordare: ad aprile infatti la vedremo nel nuovo 007 No Time To Die nel ruolo dell’agente Paloma, dopodiché diventerà la leggendaria diva di A Qualcuno Piace Caldo, Niagara e Gli Uomini Preferiscono le Bionde nel biopic che segna il ritorno alla regia dopo otto anni di Dominik, acclamato autore di L’Assassinio di Jesse James Per Mano Del Codardo Robert Ford e Killing Them Softly.

Blonde sarà basato sul romanzo di Joyce Carol Oates del 2000 e fornirà uno sguardo immaginario alla vita interiore di Marilyn Monroe. Diventare una delle più grandi icone di Hollywood non è stato un compito facile per la de Armas, che però si è detta grata del fatto che ad un’attrice cubana sia stato concesso tale onore.

Ho dovuto fare il provino per Marilyn solo una volta e Andrew ha detto: ‘Sei tu quella che sto cercando, ma devo fare il provino anche a tutte le altre“, ha rivelato la de Armas a Vanity Fair. “I produttori. La gente con i soldi. Ci sono sempre persone che devo convincere quando voglio un ruolo. Ma sapevo di poterlo fare. Interpretare Marilyn per me è stato rivoluzionario. Una cubana che interpreta Marilyn Monroe. Lo volevo fare con tutta me stessa. Nelle foto la vediamo sempre sorridere, ma dietro quel sorriso c’erano diverse verità su ciò che stava passando in quel periodo.

L’attrice ha anche affermato di non aver mai lavorato più a stretto contatto con un regista di quanto non abbia fatto con Dominik durante la realizzazione di Blonde.Sì, ho avuto stretti rapporti di collaborazione con i registi in precedenza, ma ricevere telefonate a mezzanotte perché ha un’idea e non riesce a dormire e poi all’improvviso non riesci a dormire per la stessa ragione, è un po’ diverso“.

Jamie Lee Curtis, che ha recitato al fianco della de Armas in Knives Out, è stata una delle poche persone al mondo ad aver già visto il film, dato che suo padre Tony Curtis recitò con la Monroe in Some Like It Hot. Ciò che ha detto a Vanity Fair è stato: “Mi ha letteralmente fatto cadere dalla sedia. Non ci potevo credere. Ana era completamente sparita, era diventata Marilyn.”

Netflix non ha ancora annunciato una data di uscita per Blonde, ma è altamente probabile che prima della sua pubblicazione sulla piattaforma vedremo il film sugli schermi dei principali festival internazionali. Nel frattempo, ritroveremo la De Armas in No Time to Die, che arriverà nei cinema italiani dal prossimo 9 aprile.

Fonte : Everyeye