La nuova stagione del Capitano Ultimo: assessore in Calabria

La neo eletta presidente della Regione Calabria Jole Santelli (D) durante la conferenza stampa per presentare la nomina di Sergio De Caprio (Capitano Ultimo) (S) ad assessore con delega alla Tutela dell’Ambiente nella giunta della Regione Calabria, Camera dei Deputati, Roma, 18 febbraio 2020. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Il colonnello Sergio De Caprio, alias Capitano Ultimo è il nuovo assessore all’Ambiente della Regione Calabria. L’investitura alla Camera dei Deputati dove la neo governatrice Jole Santelli ha svelato, a sopresa, il nuovo nome della sua giunta dopo la recente tornata elettorale. 

”Il mio obiettivo è tutelare l’autodeterminazione delle comunità calabresi senza l’interferenza delle mafie di ogni tipo” ha detto ‘Capitano Ultimo’ accettando l’incarico.

L’ufficiale del Nucleo operativo per la tutela ambientale dei Carabinieri – più noto per aver arrestato Totò Riina nel 1993 quando era capo dell’unità Criminor – è comparso come suo solito con il volto coperto e guardato a vista dagli uomini della sua scorta.

“Sono emozionato, è un incarico di grande responsabilità e lo affronteremo in squadra secondo i principi di sempre. Ringrazio il presidente della Regione che mi dà il privilegio di servire il popolo calabrese e lo farò con la forza e l’amore che ho nel cuore”.

Capitano Ultimo sarà operativo appena avrà ottenuto l’aspettativa dall’Arma dei Carabinieri e potrà muoversi seguito a vista dai suoi angeli custodi: lo scorso Gennaio il Consiglio di Stato aveva ripristinato la scorta a Sergio De Caprio.

Fonte : Today