Carnevale 2020 a Napoli, i vestiti più belli dei bambini

Un pizzico di tradizione, una manciata di innovazione e tanta creatività: questi gli ingredienti per un perfetto vestito di Carnevale. A Napoli, dove l’originalità non manca, i genitori si sono sbizzarriti e, per le strade della città, dove è già cominciata la sfilata per il Carnevale 2020, è possibile incontrare bambini con travestimenti davvero singolari. Ecco che, ad esempio, è possibile imbattersi in un bambino travestito da nota graffa di Ciro a Mergellina, famoso chalet che sorge alla fine del lungomare partenopeo, appena sotto la collina di Posillipo. È stato proprio lo stesso chalet a pubblicare su Facebook la foto del bambino travestito da graffa, una istituzione dolciaria per i napoletani. O ancora, a Forcella, proprio dove sorge il “San Gennaro” di Jorit, è stata fotografata una bambina travestita da paniere della classica “tumbulella” natalizia partenopea.

Oltre alla tradizione, come detto, i vestiti di Carnevale, a Napoli, strizzano l’occhio anche all’innovazione, alle mode del momento. In via Toledo, allora, ecco spuntare un bambino trasformato in meme vivente: il bimbo è infatti travestito da dottor Younan Nowzaradan, protagonista della trasmissione televisiva “Vite al limite” in onda su Real Time, vera e propria icona del web. Un personaggio del momento, a suo modo, lo è anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli: ecco che allora, sempre in via Toledo, c’è un bambino vestito come il consigliere del Sole che Ride, con tanto di cartello contro i parcheggiatori abusivi, contro i quali Borrelli si batte da anni, pubblicando anche dirette e post su Facebook per documentare il fenomeno illegale.

Fonte : Fanpage