Municipio VI: vandalizzata l’area dedicata al ricordo delle foibe

Un atto vandalico nella notte tra venerdì e sabato ha distrutto l’area dedicata al ricordo dei martiri delle foibe che il gruppo consiliare Fratelli d’Italia aveva realizzato lo scorso 10 febbraio all’interno dell’area compresa tra via Viganò e via Parasacchi (Torre Angela). “Un atto spregevole, la targa tornerà al suo posto” ha detto il capogruppo di Fratelli d’Italia del sesto municipio Nicola Franco. 

La targa posizionata nell’area verde, vandalizzato il luogo del ricordo

Già lo scorso anno il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, accompagnato anche dal vice presidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli, aveva collocato una targa in ricordo dei martiri delle foibe e degli esuli di Istra, Fiume e Dalmazia posizionandola sulla recinzione. “Quest’anno abbiamo pensato di collocarla su un palo che reggeva un cartello di cantiere, è la stessa targa dello scorso anno” ha precisato Franco. Prima della cerimonia di commemorazione che si è svolta nella serata dello scorso 10 febbraio, alcuni anziani, volontari e militanti di FdI, in vista dell’evento hanno allestito uno spazio con sassi e fiori in ricordo dei martiri.

Franco (FdI): “Nessuno delle istituzioni ha partecipato”

“Nel pomeriggio, un gruppo di cittadini prima del mio arrivo ha minacciato di rimuovere tutto – ha aggiunto il capogruppo di Fratelli d’Italia – Dopo l’evento, ho ripreso la targa per evitare che venisse distrutta”. Qualche giorno dopo, l’area è stata vandalizzata. “All’evento ho invitato tutti i rappresentanti municipali ma nessuno è intervenuto, nel 2017 il consiglio aveva deciso che un parco del municipio sarebbe stato intitolato ai martiri delle foibe ma nulla è stato fatto in due anni. La targa tornerà al suo posto e in sicurezza” ha concluso Franco. 
 

Fonte : Roma Today