È morto a 24 anni Steven Babbi: malato di cancro, era stato “adottato” dalla sua azienda

Il suo cuore ha smesso di battere. Il suo esempio resta. E’ morto a 24 anni Steven Babbi, giovane di Cesenatico che da quando aveva 11 anni lottava contro il sarcoma di Ewing, forma tumorale molto aggressiva. Una lotta lunga e tenace contro il male. La notizia della morte di Babbi è stata data dalla Siropack, ditta di imballaggi romagnola dove il 24enne lavorava, che ebbe un ruolo importante nella vita del giovane, di fatto adottandolo.

Steven Babbi, adottato dall’azienda dopo essere stato “abbandonato” dall’Inps

Il caso di Steven aveva fatto discutere nel 2017 quando, avendo superato i 180 giorni di assenza dal lavoro previsti dalla legge, gli fu sospesa l’indennità di malattia da parte dell’Inps (lo prevede la legge). A quel punto la sua azienda, con un grande gesto intervenne, continuando a pagargli lo stipendio. Gesto che non è passato inosservato. Per quel gesto i titolari della società Barbara Burioli e Rocco De Lucia, sono stati nominati dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Onorificenza, venne scritto nelle motivazioni, “per la straordinaria prova di umana generosità e sensibilità a sostegno di un loro dipendente gravemente malato e privo della copertura previdenziale”.

“Lotteremo con ancor maggiore determinazione per tenere viva la sua testimonianza e dare voce alla richiesta di escludere dal limite di 180 giorni di malattia retribuita annuale tutti i malati oncologici – ha scritto l’azienda su Facebook – per restituire a ciascun lavoratore quella dignità che Steven ha dimostrato fino alla fine, e per far sì che il nostro Paese destini più fondi alla ricerca affinché i nostri malati possano avere una maggiore speranza di vita”.

Morte Steven Babbi, il commovente ricordo della Siropack

Commoventi le parole dell’azienda: “Se n’è andato così come ha sempre vissuto, affrontando ogni momento con positività, forza e immensa determinazione. Steven ha amato la Vita fino all’ultimo istante, e noi non abbiamo potuto fare a meno di amare Lui, sin dal primo giorno in cui ha messo piede nella nostra azienda. In questi anni abbiamo condiviso momenti felici e difficili, cadute e risalite, e al termine di questo viaggio l’eredità che Steven ci lascia è un qualcosa di ben più grande del mestiere che noi abbiamo insegnato a Lui. Il Suo sorriso contagioso, la Sua innata forza nel gettare il cuore oltre l’ostacolo, la Sua capacità di empatizzare ed aiutare gli altri, il non lamentarsi mai anche negli ultimi momenti di vita hanno acceso una fiamma in ciascuno di noi che non si spegnerà nemmeno davanti a questa tremenda perdita. Stich, ora sei libero dalle catene e potrai venire a trovarci tutte le volte che vuoi, prodigandoTi con il Tuo carrello in magazzino e scherzando con i colleghi”

Il funerale di Steven Babbi si svolgerà lunedì alle 14.30 nella chiesa ‘Bagnarola’ di Cesenatico.

Malato di tumore resta senza indennità, l’Inps si difende: “La legge prevede così”

Fonte : Today