Si finge contagiato dal coronavirus e scatena il panico in metro: arrestato

È crollato a terra, tra i passeggeri attoniti, fingendo di avere le convulsioni. Due suoi complici avrebbero “completato l’opera” urlando ai presenti di scappare se non volevano essere contagiati dal coronavirus. La goliardata potrebbe costare cara ad un 25enne del Tagikistan, arrestato a Mosca dopo aver inscenato un malore in metropolitana provocando il panico tra i passeggeri.

I fatti risalgono a diversi giorni fa e sono stati documentati anche da un video (poi rimosso) pubblicato da un sito russo lo scorso 2 febbraio. Il filmato (in basso) si trova ancora su Twitter. Ieri il ministero degli Interni ha confermato l’arresto del 25enne che ora rischia addirittura cinque anni di carcere.   

Secondo il suo legale, il giovane “è scioccato” e “non si aspettava tutto questo. È venuto qui da solo, non si nascosto”. Uno scherzo di cattivo gusto, ma la vicenda potrebbe chiudersi qui. “L’agente che lo ha interrogato ci ha detto che probabilmente il caso verrà archiviato” ha aggiunto il legale parlando con il sito russo Gazeta.

Fonte: Bbc →
Fonte : Today