Il pennino dei prossimi smartphone Oppo potrà telefonare

Un’altra innovativa idea da parte del colosso cinese che già sta lavorando alla fotocamera sotto lo schermo

(Foto:LetsGoDigital)

Oppo potrebbe in un sol colpo buttarsi nel segmento degli smartphone dall’ampia diagonale e dotati di pennino capacitivo e al contempo introdurre una novità molto interessante come la capacità di effettuare telefonate proprio attraverso la penna digitale.

Gli indizi sono stati scovati dai sempre attenti di LetsGoDigital sondando nel marasma di brevetti che ogni momento vengono depositati dai brand globali. Serve tempo per addentrarsi in disegni e progetti e infatti per individuare questo concept sono serviti più di sei mesi. Appartiene infatti alla tranche di documentazione consegnata la scorsa estate presso l’organo cinese Cnipa e si riferisce a uno smartphone oppure anche un tablet.

Nel disegno qui sotto (in testa c’è il render eseguito dal suddetto portale) si può osservare come il pennino sia sistemato nella porzione superiore del dispositivo, agganciandosi in un modo magentico in un alloggiamento asimmetrico. Ma d’altra parte parliamo di una società che ha stupito tutti proprio con l’asimmetrica selfie camera che si innalza a pinna (sempre dalla parte superiore) con la gamma Oppo Reno.

(Foto: Cnipa)

Il pennino ha dimensioni più importanti rispetto a quello S-Pen della famiglia Samsung Galaxy Note – e presto anche del nuovo Fold 2? – perché da un lato andrebbe a comporre la cornice superiore del dispositivo e dall’altro perché includerebbe una componentistica che gli permetterebbe di andare ben oltre la funzione di penna digitale. In primis, potrebbe chiamare.

Si connetterebbe infatti via bluetooth allo smartphone facendone da appendice senza fili. Grazie a microfono e altoparlante potrebbe così consentire di ricevere e rispondere a telefonate. La batteria permetterebbe inoltre una vita piuttosto duratura. L’idea ha senso: invece che utilizzare ogni volta lo smartphone per rispondere basta sganciare la penna e procedere alla conversazione.

Quando sarà implementato negli smartphone destinati al commercio? Non è detto che un brevetto veda la luce: già infatti Samsung aveva pensato a qualcosa di simile qualche tempo fa, ma senza poi proseguire nel discorso. Tuttavia Oppo ci ha dimostrato di essere pronta a innovare con soluzioni inedite, come per la ricarica super veloce della batteria e soprattutto l’affascinante progetto della fotocamera sotto lo schermo. Non resta che attendere eventuali sviluppi.

Fonte : Wired