Morgan: “Mi hanno pregato per fare Sanremo altrimenti non prendevano Bugo”

Conferenze stampa rigorosamente separate per Bugo e Morgan, squalificati dal Festival di Sanremo. Una rottura avvenuta in diretta tv, venerdì sera, dopo giorni di tensioni su cui entrambi hanno versioni diverse. Le raccontano il giorno della finale – che non li vedrà sul palco – a un’ora di distanza l’uno dall’altro, e in due sale stampa ben distinte: al Roof dell’Ariston Bugo, al Palafiori l’ex Bluvertigo che lancia pesanti accuse nei confronti dell’entourage del compagno di questa fallimentare avventura.

Morgan: “Senza di me a Bugo non avrebbero fatto fare Sanremo”

Il responsabile della loro frattura sarebbe il produttore di Bugo, Valerio Soave, e nei confronti di Morgan ci sarebbe stato ostracismo non appena messo piede a Sanremo. “Mi hanno chiesto di fare il Festival con Bugo altrimenti non glielo facevano fare. Chi lo conosce Bugo? Mi hanno pregato di farlo”. 

Morgan parla addirittura di mobbing ed è furioso con l’ex amico: “Gli ho fatto un favore e ha fatto lo stronzo. Mi ha voltato le spalle appena sono arrivato. Ho fatto tutto gratis, anzi, ho addirittura affittato io la chitarra per far suonare Morgan e mi hanno detto che la Rai non voleva, quando la Rai mi diceva il contrario. Un delirio per una chitarra. Ma questa è solo una delle tante cose che sono successe questi giorni”.

Lla versione di Morgan: «Bugo mi diceva “Nano Mozart del c***o”»

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attenti solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Morgan: “Bugo avrebbe venduto anche sua madre”

“Soffriva la mia presenza sul palco, avrebbe venduto sua madre per emergere in scena – ha detto ancora – Il suo entourage voleva far emergere lui. Avevano bisogno di me, ma volevano fare emergere lui”. Un’amicizia finita? Morgan non chiude definitivamente la porta: “Ho perso un amico, ma non so se definitivamente. Spero che Bugo abbia un minimo di lucidità per dire che il suo manager gli ha fatto perdere un amico”. 

Fonte : Today