Cerchi lavoro nel digitale? Le offerte delle aziende a febbraio

Molte startup arruolano rinforzi e le grandi aziende puntano sul comparto It per rilanciare la loro attività. Ecco a chi spedire i curriculum

Lavoro nel digitale (Getty Images)

Meno fiduciosi nella crescita economica del Paese, ma ottimisti per quella individuale, circa sei italiani su dieci cercano o sarebbero disponibili a valutare nuove proposte di lavoro. Sono alcuni punti rilevanti emersi dall’ultimo quadro trimestrale tracciato dal Randstad Workmonitor sul mondo del lavoro in Italia. Appena il 44% crede in un progresso economico finanziario dell’Italia per il 2020 (la media su 34 paesi monitorati è del 57%) e solo il 67% crede che il proprio datore di lavoro migliorerà i risultati rispetto all’anno scorso (erano il 75% nel 2018). Ciononostante, il 50% crede che riceverà un bonus nel 2020 (+5%), il 41% un aumento di stipendio (+2%).

Quasi 7 su 10 si dicono comunque soddisfatti del proprio lavoro e il 38% dichiara di non cercarne. Il 30% non si sta impegnando nella ricerca ma se capitasse un’occasione la valuterebbe, il 21% si guarda intorno, il 7% seleziona nuove opportunità e solo il 3% attivamente cerca un altro lavoro. Ma quali opportunità offre febbraio per il mondo del digitale?

Fabrick

Il nuovo hub dell’open innovation nel settore bancario-assicurativo di Banca Sella è alla ricerca di due figure operative a Milano e Biella (iOs developer e systems engineer) e altre due anche a Roma (backend e frontend developer)

iOs developer: lavorerà sull’app iOs di Hype, in sinergia con i designer Ux e Ui, sviluppando codice con i colleghi di reparto, anche al fine di sistemare i bug e migliorare le performance dell’applicazione. Richiesta familiarità con Xcode e git, Swift (fino a 4.1), Oop, forte conoscenza di iOs Sdk, esperienza nel creare unità e test Ui.

Systems engineer: contribuirà a costruire e mantenere l’infrastruttura all’interno dell’Operations team. Richiesta competenza nell’uso di programmi in Linux, Microsoft Windows server, web server Apache, database Sql e no Sql, Oracle, Solr, Redis.

Fabrick ricerca inoltre: uno specialista segreteria societaria, un analista funzionale e un solution application architect per Kubique, un backend developer per Axerve.

Iliad

A quasi due anni dall’esordio sul mercato italiano (maggio 2018), Iliad conta 4 milioni e mezzo di utenti, 13 sedi e 14 store nel Paese. La compagnia sta implementando l’infrastruttura di rete e attualmente è alla ricerca di otto figure in ambito ingegneria.

3 Drive test and Optimization engineer (Roma, Mestre e Palermo): svolgerà test e misurazioni della rete radio, raccolta dati, post analisi e ottimizzazione rete radio in una o più regioni d’Italia. Avrà inoltre il mantenimento dell’equipaggiamento per i drive test e dell’auto di servizio assegnata. Richiesta esperienza in ruoli analoghi tra i 3 e i 5 anni, solide conoscenze in ambito It e ottima conoscenza del tool Tems per la raccolta dei dati e di post analisi. Istruzione: laurea in Ingegneria o equivalente, patente di guida B e disponibilità a viaggiare nelle regioni di competenza.

2 Radio network optimization engineer (Roma e Milano): si occuperà dell’ottimizzazione della rete, con attività per migliorarne le prestazioni, verificando le statistiche della rete radio 3G/4G/5G su base giornaliera e le prestazioni in termini di accessibilità, mantenimento e qualità del servizio, anche risolvendo eventuali reclami degli utenti. Richiesta un’approfondita conoscenza degli standard 3Gpp (incluso 5G), di quelli relativi alla Ran, nuove roadmap tecnologiche e di strategie di retedelle architetture di reti mobili, strumenti di drive test e post analisi. Istruzione: master in Ingegneria o equivalente, esperienza in ruoli analoghi da 2 a 4 anni.

Integration & Monitoring Engineer (Milano): integra, configura e monitora le apparecchiature della rete radio e verifica il corretto funzionamento con tutti gli elementi della rete. Controlla le apparecchiature Ran nel sistema di network management system (Nms), lo stato di funzionamento e gli allarmi delle stazioni base e dei servizi in Nms. Gestisce guasti e problemi con supporto tecnico di alto livello (se necessario). Requisiti: buona conoscenza di Nokia Nms e Nokia Rnc/Mme/Bts e dei tool di commissioning; delle architetture di reti mobili (Wcdma, Lte e 5G), e dei parametri dell’interfaccia radio. Diploma o laurea triennale in Informatica e Telecomunicazioni o in Elettronica ed Elettrotecnica; esperienza fra 2 e 5 anni in ruoli analoghi.

Microwave engineer (Milano): progetta la rete di backhauling in ponti radio, conduce studi per l’interconnessione dei siti radiomobili in ponte radio in termini di bilancio di tratta, potenza trasmessa, pianificazione frequenziale, margini di fading e analisi interferenziale. Richiesta esperienza in ruolo analogo tra 2 e 5 anni.

Radio design engineer (Milano/Roma): si occupa di pianificazione radio e dimensionamento della rete Iliad per una più regioni all’interno della propria area ed è responsabile delle attività di ingegneria di progettazione di sistemi di rete altamente complesse, al fine di massimizzare la copertura e la capacità della rete 3G, 4G e 5G. Fra i requisiti: esperienza nel ruolo tra i 3 e 5 anni, laurea in Ingegneria o equivalente, disponibilità a viaggiare in tutta Italia.

Nestlé

Sono 28 le posizioni disponibili nel settore Information technology per il Global It Hub di Nestlé Italia, inaugurato lo scorso anno ad Assago (Milano). Il nuovo polo dei servizi digitali ha una funzionalità per l’intera multinazionale e il piano di assunzioni per 150 risorse si va ormai completando. Manager di piattaforma, data engineer, esperti di telecomunicazioni sono solo alcuni dei profili tecnici “che dovranno soprattutto gestire big data, sistemi di comunicazione e software di intelligenza artificiale predittiva in ambito vendite”, come ha spiegato il nuovo ad del gruppo, Marco Travaglia. Il centro direzionale di Assago, che conta circa 1300 dipendenti, ha bisogno in complesso di 47 figure.

Nibol

Semplificare le abitudini dei lavoratori da remoto, mettendo in rete tramite app caffetterie e locali abilitati per ospitare postazioni dedicate a freelance e smartworker in movimento. È la mission di Nibol, startup fondata da Riccardo Suardi, che cerca un responsabile vendite per aggiungere nuove location alla piattaforma.

Il profilo ha oltre tre anni di esperienza in ruolo simile, preferibilmente nell’industria dei servizi. Altri requisiti: eccellente scrittura, comunicazione verbale, interpersonale e alte skills di presentazione, abilità di lavorare e gestire un alto numero di clienti, mentalità da startup.

La risorsa potrà lavorare secondo una propria agenda, ma seguendo target da raggiungere. Nibol fornirà i tool interni, una lista di locali e una linea guida su come affiliare. Per candidarsi, scrivere un’email a careers@nibol.co con soggetto “Candidatura Sales – Nibol”, inserendo il profilo Linkedin aggiornato e qualche riga di presentazione.

Oracle

La software house di Santa Clara è alla ricerca di sette figure con base in Italia. Product management / Strategy director (Cinisello Balsamo): sarà responsabile dell’intero ciclo di vita della suite Hcmcloud compensation definendo la roadmap di prodotto, le priorità e gli obiettivi, il design, la consegna, il lancio sul mercato, l’implementazione. Il candidato guiderà un team che definisce le specifiche e le strategie di prodotto, definendo gli obiettivi da raggiungere.

Consulente di implementazione (Roma o Milano): analizza i bisogni dei clienti e fornisce le indicazioni per sviluppare il prodotto di soluzioni Pos in cloud nel settore della ristorazione, forn isce la formazione al cliente, installa e testa le funzionalità. Fornisce supporto all’avvio del programma e anche successivamente. Richiesta capacità di gestire il rapporto con il cliente.

Oracle Cloud infrastructure product manager (Cinisello – Roma): lavorerà nel team vendite per mettere in atto strategie volte all’adozione dell’Oracle Cloud Infrastructure da parte dei clienti. Richiesta approfondita conoscenza tecnica per illustrare soluzioni e best practice. Richiesti oltre 10 anni di esperienza nelle infrastrutture It.

Bid director per area Emea (Italia): identifica nuove opportunità di business e progetta programmi “go-to-market” per ottenere ricavi misurabili e significativi. Potrebbe essere assegnato a settore industriali dove Oracle ha una scarsa presenza. Ha oltre 12 anni di esperienza nella gestione di vendite.

Rappresentante di vendita PAL (Torino): potrà vendere l’intero portfolio di soluzioni Oracle e aiuterà così i clienti a massimizzare il potenziale It delle loro organizzazioni, con un vero e proprio ruolo di consigliere del cliente ed evangelizzatore Oracle. Richiesta esperienza di 5-10 anni nella vendita di software a grandi imprese.

Key account manager per Vodafone (Cinisello): il candidato sarà il responsabile vendite delle soluzioni Oracle per Vodafone in Italia ed Europa centrale. Fra i requisiti: laurea in Ingegneria elettronica, informatica o telecomunicazioni, esperienza nella vendita.

Oracle cerca su Roma anche un Rappresentante vendite education (Oracle cloud university).

Ugo

Un accompagnatore per le persone con fragilità per servizi extra-domiciliari, come cicli di terapia, percorso casa-ospedale, spesa, disbrigo pratiche e socialità. È il servizio on-demand che Ugo mette a disposizione tramite app o sito web, con 300 operatori selezionati a Milano, Torino, Genova e Roma. La startup punta a espandersi in altre dieci città e ad allargare il proprio personale interno. In ambito digitale offre uno stage finalizzato all’assunzione per digital strategist junior e un contratto per chief technology officer.

Digital strategist junior: si coordina con il team vendite per creare campagne di marketing, definirne le metriche di monitoraggio, crearne i contenuti anche con attività Seo, Sem ed email marketing. È richiesta conoscenza di piattaforme social, campagne sponsorizzate, strumenti di grafica e video, attenzione ai dettagli, esperienza pregressa nel digital marketing e analisi dati.

Chief technology officer: gestisce le soluzioni tecnologiche più adatte per soddisfare le esigenze di lavoro, a stretto contatto con le altre unità. Monitora le prestazioni degli strumenti a disposizione su metriche d’analisi e coordina i fornitori. Sviluppa il budget operativo e dei progetti in corso. Richiesta precedente esperienza, conoscenza dell’architettura dei sistemi web, linguaggio Java Ee. La posizione è a Milano. Possibili diverse soluzioni: contratto a tempo determinato con possibilità di passaggio a indeterminato, oppure a progetto o collaborazione a partita Iva.

Accenture

Formare competenze avanzate e specialistiche nel mondo della sicurezza informatica: è l’opportunità per diplomati, studenti universitari e laureati proposta dall’Accenture Cybersecurity Hackademy, nata dalla collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II. La partecipazione è completamente gratuita, l’Hackademy si svolgerà da marzo a settembre 2020 presso il polo tecnologico di San Giovanni a Teduccio dell’ateneo campano. Ai primi cinque classificati nella graduatoria di ammissione sarà corrisposta una borsa di studio di 500 euro al mese, per tutta la durata del corso. Le iscrizioni sono aperte fino al 10 febbraio 2020 (leggi il bando).

Adecco

C’è tempo fino al 27 febbraio per candidarsi alla sesta edizione di Ceo for One Month, il programma di The Adecco Group che ha l’obiettivo di scovare e valorizzare i migliori talenti delle nuove generazioni, mettendoli alla prova e fornendo loro occasioni di crescita personale e professionale. Il candidato più brillante avrà l’opportunità di affiancare per un mese l’amministratore delegato del Gruppo Adecco in Italia. È possibile inviare la candidatura attraverso il portale ceofor1month.com. Fra i vincitori di ogni singolo Paese verrà individuato il candidato migliore per un posto come Ceo per un mese al fianco di Alain Dehaze, Global Ceo The Adecco Group.

Talent Garden

Un corso per digital officer in grado di guidare le aziende del made in Italy nella transizione verso la digital economy, migliorando processi organizzativi, prodotti e servizi con tecnologie e metodologie digitali. È la quarta edizione del master in Digital Transformation di Talent Garden in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il percorso sarà completamente gratuito per 24 partecipanti (i costi saranno coperti integralmente da borse di studio) dai 21 ai 35 anni, con lezioni in aula ed esperienza diretta all’interno di aziende individuate da Intesa Sanpaolo.

Si parte il 14 febbraio con il Challenge Day, il corso inizia il 16 marzo con 11 settimane di lezioni in aula nel Talent Garden di Milano Calabiana e 4 settimane di tour in tutta Italia fra diverse aziende e lavorando su dei progetti di trasformazione digitale. I temi affrontati saranno Digital & innovation strategy, Agile Methodologies, Data approach, Digital transformation initiatives, Leadership & change management.

Fonte : Wired