Toro a picco, dopo il 4-0 incassato a Lecce, Mazzarri rischia l’esonero

Il Torino ha perso ancora. La squadra granata è stata sconfitta nelle ultime quattro partite disputate, ne ha vinte solo delle ultime otto. La classifica non è ancora deficitaria, ma il trend è estremamente negativo e gli ultimi due ko subiti in campionato mettono nei guai Walter Mazzarri, che nei prossimi giorni potrebbe essere esonerato. Il presidente Cairo si è preso una notte di riflessione, poi, forse, lunedì deciderà il futuro del tecnico livornese.

Dopo il 7-0 incassato dall’Atalanta, ko 4-0 a Lecce

La sconfitta subita in casa contro la squadra di Gasperini nello scorso turno di campionato era stata dolorosa, mai in tutta la sua ultra centenaria storia i granata avevano perso con un passivo così pesante in Serie A. Mazzarri aveva già traballato, oggi è stato sconfitto pesantemente da un arrembante Lecce, che ha fatto ciò che ha voluto, il portiere Sirigu è stato il migliore in campo. In mezzo c’è stato anche il ko nei quarti di Coppa Italia con il Milan.

Chi sono i possibili sostituti di Mazzarri

L’ex tecnico di Napoli, Inter e Watford ha il contratto in scadenza a giugno, le parti nei mesi scorsi avevano discusso del rinnovo, ma la fumata bianca non è arrivata. Il rapporto tra Mazzarri e il Torino potrebbe chiudersi con un po’ di anticipo. Cairo vorrebbe tenere il tecnico fino al termine del campionato, ma questo trend negativo rischia di cambiare le carte in tavola. Di nomi per la panchina del Toro ne sono stati fatti già. Si è parlato innanzitutto di Moreno Longo, ex difensore del Toro che ha guidato anche in passato la primavera granata e che conosce molto bene l’ambiente. Longo in Serie A ha allenato il Frosinone. Tra i candidati c’è anche Gianni De Biasi, che ha allenato il Torino in tre periodi differenti tra il 2005 e il 2008 ma che è in trattativa con l’Iran, potrebbe diventarne il selezionatore.

Fonte : Fanpage