Maria Rosaria, Francesca e Concetta: ecco l’equipe dello Spallanzani che ha isolato il coronavirus

Alessio D’Amato, Concetta Castielletti, Francesca Colabita, Roberto Speranza, Maria Rosaria Capobianchi

Maria Rosaria Capobianchi, Francesca Colavita e Concetta Castilletti. Sono loro le tre ricercatrici del servizio sanitario regionale che hanno isolato il coronavirus di Wuhan 2019-nCov. Ad omaggiarle, pubblicando la loro foto in compagnia di Alessio D’Amato, assessore alla salute del Lazio, e Roberto Speranza, ministro della Salute, è stato proprio l’assessorato della saluta della Regione. 

Isolato il ceppo del coronavirus

Le ricercatrici a meno di 48 ore dalla diagnosi di positività per i primi due pazienti in Italia, sono riuscite (per prime in Europa) ad isolare il virus responsabile dell’infezione.

La sequenza parziale, denominata 2019-nCoV/Italy-INMI1, è stata già depositata nel database GenBank, e sarà resa disponibile per la comunità scientifica internazionale. “Il risultato ottenuto oggi è il frutto del lavoro di squadra, della competenza e della passione dei virologi di questo Istituto, da anni in prima linea in tutte le emergenze sanitarie nel nostro Paese”, ha commercato Capobianchi.

L’equipe dello Spallanzani che ha isolato il virus cinese

A capo del Laboratorio di Virologia dello Spallanzani c’è proprio la dottoressa Maria Rosaria Capobianchi: 67enne nata a Procida, laureata in scienze biologiche e specializzata in microbiologia, dal 2000 lavora allo Spallanzani e ha dato un contributo fondamentale nel coordinamento delle emergenze infettivologiche in ambito nazionale.

Francesca Colavita, da 4 anni al lavoro nel laboratorio dopo diverse missioni in Sierra Leone per fronteggiare l’emergenza Ebola, è invece una giovane ricercatrice. E poi Concetta Castilletti, responsabile della Unità dei virus emergenti, classe 1963, specializzata in microbiologia e virologia.

A loro si aggiungono Marta Branca, direttore generale dell’INMI, Fabrizio Carletti, esperto nel disegno dei nuovi test molecolari, e Antonino Di Caro che si occupa dei collegamenti sanitari internazionali.

Raggi: “Spallanzani orgoglio di Roma”

[embedded content]

Fonte : Roma Today