Taika Waititi su Scorsese e Marvel: ‘Forse i costumi sono troppo poco italiani per lui’

Anno nuovo, questioni vecchie: questo inizio di 2020 non ha ancora ripulito del tutto gli strascichi dell’ormai famosa polemica tra Martin Scorsese e i film del Marvel Cinematic Universe. L’ultimo a dire la sua sulla questione è stato il regista di Thor: Ragnarok e Thor: Love and Thunder, Taika Waititi.

Il regista, attualmente nelle sale con Jojo Rabbit, ha risposto a Scorsese affermando ovviamente di essere in disaccordo con il grande regista, ma ha tamponato la polemica con l’utilizzo dell’ironia che contraddistingue lui e le sue opere.

Non sono d’accordo. Beh, avendo lavorato per Marvel so ovviamente che [Scorsese] parlava nello specifico dei film del Marvel Cinematic Universe. Ma so anche quanto lavoro occorre per creare storie per quei film e quanto lavoro c’è per girarli e per la post-produzione. Il risultato è che quel rettangolo [il logo della Marvel] coinvolge emotivamente le persone. Non importa se è troppo colorato, immagino sia troppo colorato per lui. I costumi forse non sembrano abbastanza italiani ha spiegato Waititi tra il serio e lo scherzoso.

Parlando di futuro, James Marsden ha recentemente rivolto alcuni consigli al prossimo Ciclope del Marvel Cinematic Universe; Robert Downey Jr., invece, ha parlato della possibilità di un ritorno di Iron Man nel Marvel Cinematic Universe.

Fonte : Everyeye